Abbigliamento yoga per affrontare bene la pratica e gli esercizi

di Alessia del 26 ottobre 2016

Abbigliamento yoga: ecco le dritte per vestirsi in maniera adeguata, scegliendo capi ed accessori fitness che aiutino a sentirsi a proprio agio.

Scegliere un abbigliamento yoga indicato è il primo passo per intraprendere questa disciplina con serietà ed impegno. Spesso chi si accosta per la prima volta al mondo dello yoga ha difficoltà a comprendere quali possano essere gli outfit più adeguati.

Indipendentemente dal tipo di yoga che avete scelto, la parola d’ordine in questo ambito è una sola: comodità. Per venire incontro alle esigenze di neofiti e appassionati dello yoga, Zalando, nota azienda specializzata in abbigliamento online, ha messo a punto un progetto davvero innovativo: We love Yoga.

Abbigliamento yoga: le guide di ‘We love Yoga’

We love Yoga è una sorta di tutor virtuale con tante sezioni dedicate allo yoga. Troverete i consigli dei maestri più importanti per affrontare al meglio gli esercizi, tante interviste e curiosità sulle attività, video lezioni e dritte utili per nella nuova nuova guida ‘We Love Yoga’ ideata da Zalando.

Abbigliamento yoga: i consigli di We love Yoga

Abbigliamento yoga: i consigli di We love Yoga

Sapevate ad esempio che esistono 10 differenti stili di yoga? Ognuno di essi agisce maggiormente sul corpo o sulla mente e può essere più o meno indicato per sciogliere tensioni, stress o dolori muscolari. Con un semplice test e poche domande, We love Yoga vi aiuta a capire quale stile potrebbe rispondere alle vostre esigenze.

Se invece volete prima cimentarvi con qualche video lezione gratuita, lasciatevi aiutare da Annie Clarke, insegnante londinese di yoga. Vi accompagnerà con una serie di sessioni con una rilassante voce-guida in italiano. Da non perdere poi la sezione dedicata al lessico yoga, per imparare da subito i giusti termini:  dosha, ayurveda e dharma non saranno più un enigma per voi!

Esiste perfino una sezione dedicata alle tendenze yoga estreme, dal surfing yoga praticato su di una tavola da surf cullati dalle onde, al guerilla yoga, una lezione pubblica che si tiene in un parco, in un lungomare o in una zona pedonale, come sottofondo i rumori della metropoli.

Sono stati scelti diversi esperti – e ce ne sono ben 14, quanti sono i Paesi in cui Zalando opera – e a ciascuno è dedicata una pagina: qui ci dispensa consigli, condivide la sua playlist preferita da ascoltare su Spotify per accompagnare gli esercizi,  si racconta e parla della propria visione dello yoga.

In particolare, per l’Italia c’è Sara Bigatti, una donna forte che ha deciso di cambiare vita e da graphic designer ora è un’insegnante di yoga full time grazie ai suoi video (lascimmiayoga). Ha cominciato pensando che fosse solamente una pratica fisica, ma dopo poco (scoprendo i cambiamenti del suo corpo) si è resa conto che questa disciplina ‘mette alla prova non solo il corpo, ma soprattutto la nostra mente‘, diventando anche vegetariana. Trasferitasi in Messico, dopo un periodo di formazione in India, per approfondire le varie pratiche, è arrivata a insegnare lo yoga, con una predilezione per gli stili dinamici come il Vinyasa e l’Ashtanga. Oggi continua questo percorso di conoscenza ‘infinito’ e si considera un’eterna studentessa.

Dalle pagine di We love Yoga Sara ci sprona a non desistere, nonostante la fatica e l’impressione che il nostro corpo sia rigido e pesante. ‘Perché – spiega – bisogna cambiare ritmo e riprendere il ritmo naturale. Tra i consigli che ci dà, c’è quello di ‘adattare la pratica alle nostre esigenze specifiche’ perché lo yoga è adatto a tutti!

Alla fine, la costanza può portare ad acquistare maggiore fiducia in sé stessi, a saper prendere decisioni importanti, perfino a modificare le relazioni con chi ci sta a cuore.

Abbigliamento yoga: guida alla scelta

Una delle caratteristiche di questa disciplina orientale è quella di favorire il rilassamento e migliorare il rapporto con il proprio corpo, per cui anche la scelta dell’abbigliamento yoga deve attenersi a questi criteri.

Ecco una guida per orientarvi senza problemi:

  • abiti comodi e pratici: puntate sulla semplicità e seguite il vostro stile personale. Se non volete rinunciare alla moda, scoprite i capi d’abbigliamento più fashion della stagione. Scegliete capi in cotone, che aiutano la pelle a respirare e non irritano. In alternativa puntate su tessuti più tecnici, che regolano anche la temperatura corporea.
  • scarpe o piedi nudi? Normalmente lo yoga si pratica a piedi nudi, ma se non vi sentite a vostro agio per qualsiasi motivo, potete utilizzare delle calze da yoga. Per alcuni stili si consigliano invece le scarpe da yoga, che in realtà somigliano più a delle bende elastiche che avvolgono il piede.
abbigliamento yoga

Abbigliamento yoga: puntate sulla semplicità e seguite il vostro stile personale

  • Top e magliette: ci sono alcune posizioni yoga in cui inevitabilmente la maglietta potrebbe sollevarsi. Se avete scelto uno stile di yoga più dinamico, meglio magliette e top aderenti. In linea di massima, evitate indumenti troppo stretti o, al contrario, troppo larghi. Evitate anche scollature profonde o magliette troppo corte. Non dimenticate qualche maglia a manica lunga da utilizzare nella fase finale di rilassamento.
  • Reggiseni sportivi: anche lo yoga vuole un intimo comodo. Scegliete un capo della vostra taglia, con cui vi sentite pienamente a vostro agio. Un buon reggiseno è quello che non si sposta, indipendentemente dai movimenti.
  • Pantaloni: possono essere più o meno larghi, ma è fondamentale che siano ben saldi alla cinta e che abbiano la vita alta.

Accessori yoga: quali scegliere?

Anche gli accessori vanno scelti con cura, vi accompagneranno ad ogni lezione e saranno i vostri alleati del benessere:

  • tappetino yoga antiscivolo: è un must della disciplina. Quello tradizionale è molto sottile, ma ha una buona presa a terra e impedisce di scivolare o di venire a contatto con il pavimento freddo. Ci sono anche alcune versioni ecologiche, realizzate con materiali naturali. Portalo sempre con te, anche se vai in palestra. Eviterai di entrare a contatto con funghi e batteri.
abbigliamento yoga

Abbigliamento yoga e accessori: il tappetino è fondamentale

  • Rullo fasciale: questo attrezzo è indicato per chi pratica lo yoga fasciale. Aiuta a tonificare muscoli e tessuto connettivo e si può utilizzare ogni volta che si avverte un leggero indolenzimento. Sarà sufficiente farlo rotolare sull’area indicata. Massaggiate delicatamente la zona per avvertire subito una condizione di distensione muscolare.
  • Blocco per yoga: si tratta di un mattone leggero che viene utilizzato nelle fasi di stretching e per le asana più difficili. Aiuta chi è alle prime armi a migliorare la sua distensione muscolare. Può essere anche un valido accessorio fitness per chi vuole perfezionare i suoi movimenti.
  • Borsa per yoga: per trasportare gli accessori yoga tra casa, lavoro e palestra, ci vuole una borsa che sia abbastanza capiente. La lunghezza ideale deve essere almeno di 60 cm, la dimensione standard di un tappetino yoga. Oggi i borsoni sono studiati per essere resistenti, idrorepellenti e traspiranti.

Con i giusti attrezzi e l’abbigliamento adeguato, ciascuno potrà intraprendere il suo percorso nel mondo dello yoga. We love Yoga ti aiuterà a scoprire cosa è meglio per te e per il tuo benessere.

Post sponsorizzato

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *