Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto!

di Claudia Raganà del 25 novembre 2015

Esistono 2 sostanze che sono degli ottimi alleati in casa: aceto e bicarbonato. Si possono fare tutte le pulizie con questi due soli prodotti assieme o da soli!

Due semplici sostanze che assieme o separate sono l’asso pigliatutto per le pulizie di casa: aceto e bicarbonato. Acido e base, se mescolati danno origine ad una piccola reazione chimica effervescente perfetta per sturare lo scarico o per eliminare le incrostazioni più ostinate. Cercate comunque di non respirarne i fumi. Da soli sono altrettanto efficaci e si prestano a moltissime applicazioni.

Ricordate che nelle ricette che vi indicano di mettere questi due ingredienti, è sempre bene non mescolarli ma versare prima uno dei due, poi un’altro ingrediente e infine l’aceto o il bicarbonato, perché di nuovo non si scateni la reazione, e faccia si che si annullino.

Oltre all’aceto e al bicarbonato ci sono solo altri prodotti-base per le nostre pulizie ecologiche:

Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto: l’aceto

L’aceto bianco è un ottimo igienizzante, si può utilizzare come anticalcare, ha delle buone proprietà sgrassanti e disinfettanti ed è molto indicato per neutralizzare gli odori.

Usare l’aceto come anticalcare e antimuffa. Intiepidite l’aceto e applicatelo con l’aiuto di un panno morbido sulle rubinetterie ed i lavelli in acciaio, le fastidiose incrostazioni di calcare verranno eliminate. Ottimo anche come sgorgante per gli scarichi dei lavelli purché usato in “collaborazione” con il bicarbonato di sodio, versare una tazza di aceto e risciacquare con acqua bollente. Lo scarico, se non è troppo otturato, verrà liberato, purché l’acqua non sia stagnante. Una pasta composta da bicarbonato e acqua potrà aiutare ad eliminare anhe la muffa dalla doccia e delle giunture di silicone e il ‘nero’ delle fughe delle piastrelle.

Usare l’aceto per eliminare le incrostazioni. Grande alleato in cucina, per rimuovere lo sporco incrostato delle pentole (far bollire un po’ di aceto con acqua nelle pentole sporche per qualche minuto e strofinare con una ramina per eliminare i residui) ma anche come sgrassante per stoviglie (aggiungere qualche goccia di aceto al normale detersivo per piatti).

Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto!

Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto!

Usare l’aceto per pulire mobili, vetri e pavimenti. Un po’ di aceto diluito con acqua è un’ottimo detergente per i mobili, basterà inumidire un panno con una soluzione di aceto ed acqua tiepida e passare sulla superficie. Utile anche per la pulizia vetri e specchi: preparate una miscela di aceto, acqua distillata tiepida e un po’ di sapone di Marsiglia in scaglie e metterla in un contenitore spray. Spruzzate sui vetri e a asciugate con fogli di giornale. Anche i pavimenti di casa brilleranno se li laviamo con una soluzione di aceto diluito in acqua con l’aggiunta di qualche goccia di limone.

Focus: Usi alternativi dell’aceto

Usare l’aceto per il bucato. Non è tutto. L’aceto è ottimo anche per togliere le macchie dai vestiti e come sostituto naturale dell’ammorbidente per il bucato. Bisogna diluire con acqua con un rapporto 1 a 3 – 1 parte di aceto e 3 parti di acqua. A proposito di lavaggi, può essere utilizzato con successo anche per togliere il calcare dalle tubature della lavatrice e dal serbatoio del ferro da stiro! Per la lavatrice basterà fare un lavaggio a vuoto con aceto e acqua a 90°C; per il ferro da stiro, invece, inserendo mezzo bicchiere di aceto assieme all’acqua nel serbatoio e fissando al massimo del calore, produrrete del vapore e i pori verranno liberati.

L’altro alleato naturale delle pulizie di casa è il bicarbonato di sodio. Anche in questo caso, sono note le proprietà igienizzanti e lievemente anti-batteriche, ma non è uno sgrassante! Se necessitate di uno sgrassante pensate a un tensioattivo come quello contenuto nel sapone concentrato per i piatti.

Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto: il bicarbonato

Usare il bicarbonato per pulire mobili, pavimenti e sanitari. Basterà diluire il bicarbonato in acqua per pulire mobili, pavimenti e sanitari. Per le sue proprietà anti-odore, inoltre, può essere utilizzato per assorbire i cattivi odori del frigorifero, del secchio della spazzatura, delle mani venute a contatto con cibi come aglio o cipolla.

Scopri… i trucchi per fare le pulizie di casa in modo più ecologico

Usare il bicarbonato per divani e vestiti. E’ valido anche per igienizzare il materasso e gli indumenti prima di riporli per l’estate ed elimina l’odore di sudore dai capi sportivi e le macchie dalle scarpe da ginnastica se sfregato con una paglietta. Per igienizzare le fodere dei cuscini e dei divani potete spargere la polvere di bicarbonato. Dopo 20 minuti si aspirate con cura con l’aspirapolvere. Per macchie ostinate, invece, dopo averle coperte con uno strato di questa sostanza, lasciare in posa un’ora e poi sciacquare con acqua e aceto.

Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto!

Aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto!

Usare il bicarbonato contro gli insetti. Oltre all’uso specifico nelle pulizie di casa il bicarbonato è perfetto come repellente per le formiche, millepiedi e scarafaggi. Ancxhe come antitarme, potete conservarne una ciotola tra i cassetti, le terrà lontane dai maglioni. Per le zanzare è un valido sostituto della citronella. Sia messo in una ciotola sul tavolo nelle sere d’estate all’aperto, che sfregato le braccia, questa sostanza terrà lontane anche le zanzare.

Ecco… Tutti i detersivi fai-da-te

Usare il bicarbonato in giardino.Utile per conservare più a lungo i fiori recisi, serve anche per pulire le foglie delle nostre piante che potranno così ‘respirare meglio’. Se viene mescolato con acqua (2 cucchiai in un litro) serve come disinfestante per le erbacce del vialetto e del terrazzo, così come per la pulizia annuale dei vasi in terracotta. Anche i funghi che minacciano le verdure dell’orto o le piante del balcone possono essere eliminati con un composto fatto da 1 cucchiaino di bicarbonato e 3 cucchiai d’olio d’oliva emulsionati con 1 tazza d’acqua. Si spruzza per 20 giorni sulle piante.

Due soli prodotti, naturali ed economici, ci consentirebbero di liberarci dalla schiavitù dei numerosi flaconi di detersivi che il marketing ci ha fatto credere fossero necessari e”specifici” per ogni compito, e che sono spesso costosi e quasi sempre tossici.

Se sei alla ricerca di consigli sulla pulizia ecologica e sulla auto-produzione dei detergenti per la casa, guarda la nostra super guida ai detersivi fai da te!

{ 4 comments… read them below or add one }

Sonia agosto 31, 2016 alle 2:25 pm

Grazie per i vostri consigli.

Rispondi

Teresa novembre 20, 2014 alle 12:30 pm

Confermo tutto quello che si dice qui rispetto all’utilizzo del bicarbonato, soprattutto per la pulizia del divano. In generale credo che a monte per scegliere il divano occorra la lungimiranza di guardare in prospettiva considerando che un giorno ci saranno “agenti infestanti” come bambini e/o animali domestici. Meglio in quel caso evitare un rivestimento in tessuto chiaro non sfoderabile. Considerate sempre le necessità in termini di resistenza e praticità.

Rispondi

Jeanne luglio 25, 2013 alle 8:07 am

Quando cominceremo a capire che siamo tutti sulla stessa barca forse cominceremo a capire che lo scolo di tutti i nostri detersivi ci ritorna in pancia con quello che mangiamo.
Possibile che non si riesca a capire che per pulire non servono mille agenti chimici?
Ben vengano aceto e bicarbonato
È difendere le api!

Rispondi

Aldo Renzulli giugno 17, 2013 alle 8:07 am

Salve, perchè non consentite di copiare i vs. articoli mediante file PDF? Sarebbe così possibile conservarli per ulteriori consultazioni, come un libro. Provate!!!!!!! Complimenti per i vs. utilissimi consigli. Buon Lavoro!!!

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *