Acido ialuronico: a cosa serve, benefici e utilizzi

di Giulia Martensini del 11 giugno 2017

Acido ialuronico, che cos’è e a cosa serve? Oggi risponderemo a questa domanda, evidenziando i molteplici utilizzi che ne vengono fatti a livello terapeutico e cosmetico.

Cos’è l’acido ialuronico

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente presente nel corpo umano, si riscontra in alte concentrazioni soprattutto nei liquidi degli occhi e delle ossa. Ha lo scopo di idratare e proteggere i tessuti.

È proprio questo acido infatti che conferisce alla nostra pelle elasticità e resistenza, oltre a mantenerla idratata e protetta. Si tratta di un lavoro davvero utile, se si pensa a quanto sia importante proteggere la pelle dalle tensioni e dallo stress quotidiano.

Il problema principale è che i livelli di acido diminuiscono con l’avanzare dell’età. Proprio per questa ragione gli inestetismi e le rughe cominciano a manifestarsi man mano che si invecchia.

Ecco perché l’acido ialuronico viene spesso studiato in ambito scientifico. Non a caso lo si trova in molti trattamenti a favore della pelle e contro il suo invecchiamento.

Le proprietà dell’acido ialuronico

Le proprietà di cui gode l’acido ialuronico sono molteplici. Per questa ragione sono diversi i campi in cui viene utilizzato. Un uso comune riguarda la guarigione di ferite, ustioni, ulcere della pelle. Può essere anche applicato sulla cute come ottima crema idratante.

Da quando fu scoperto, nel 1930, venne ribattezzato “la fontana della giovinezza” ed è ad oggi comunemente impiegato nei trattamenti anti-age.

I supplementi di acido ialuronico sono comunemente impiegati nella cosmesi.

Ciò vale dunque per esempio nella finalità di stimolare la formazione sia del collagene, che di tessuti connettivi. Inoltre, dà un importante supporto nel combattere i virus e i batteri, oltre anche e pure ad aumentare la plasticità dei tessuti.

SCOPRI: Acido ossalico, cos’è e come ridurlo

Inoltre, il fatto che sia quasi privo di controindicazioni, salvo eccezionali casi di ipersensibilità, stimola anche la sua utilità in campo scientifico, ai fini di un loro utilizzo effettivo e concreto in campo sia di prodotti di bellezza sia in campo medico.

acido ialuronico

A cosa serve l’acido ialuronico? Sono molteplici i suoi utilizzi.

I benefici principali dell’acido ialuronico

L’acido ialuronico si è dimostrato estremamente vantaggioso e utile nel trattamento e nella prevenzione di molte patologie e malattie, soprattutto per prevenire e curare i processi anti invecchiamento, esso riduce le rughe visibili e le linee sottili che appaiano sul viso  a partire dal trentesimo anno di età.

Gli integratori, le applicazioni, le iniezioni e le creme a base di acido ialuronico sono facilmente reperibili sul mercato, e sicuramente l’acido ialuronico è uno degli ingredienti più popolari contro l’invecchiamento e offre una serie di vantaggi. Tuttavia, come per qualsiasi cosa, dobbiamo essere consapevoli che ci sono alcuni dettagli che dobbiamo conoscere prima di utilizzare questi prodotti.

E le controindicazioni?

L’utilizzo di prodotti a base di acido ialuronico è sicuro nella maggior parte dei casi e non presenta effetti collaterali particolarmente gravi. Non sono tuttavia da escludere completamente eventuali sintomi indesiderati. Può succedere, in casi particolari che l’acido ialuronico possa causare arrossamenti e dolore nella zona di applicazione.

È molto raro che si possano verificare reazioni allergiche alluso del prodotto. Tuttavia, è bene prestare attenzione in caso di malattie della pelle o infezioni nell’area che deve essere trattata.

Benché non ancora comprovato che il suo utilizzo provochi danni alla madre o al bambino, durante la gravidanza e l’allattamento è consigliato evitarne l’assunzione.

È sempre bene sapere quali sono i possibili effetti collaterali legati all’utilizzo dell’acido ialuronico per potere preventivamente porre rimedio. Si può soffrire di mal di pancia o diarrea, una volta che si avvia il trattamento di iniezione. Sono riportati anche casi di irritazioni o eruzioni cutanee o scolorimento della pelle.

In alcuni casi si riscontra gonfiore sul viso, soprattutto attorno alle labbra o gli occhi, attacchi di vertigini o problemi respiratori, sensazione di febbre o nausea.

SPECIALE: Analgesico naturale, quali sono i migliori rimedi?

Come si usa l’acido ialuronico

L’acido ialuronico è utilizzato in una varietà di applicazioni terapeutiche e cosmetiche e può essere assunto per via orale, iniettato o altrimenti applicato direttamente sulla pelle. Dosi e frequenze di applicazione variano in base all’utilizzo che se ne intende fare.

Acido ialuronico in crema

Uno degli utilizzi più comuni dell’acido ialuronico è in crema.

Essendo un componente naturale della pelle, spesso è aggiunto in creme idratanti che mirano a nutrire la pelle e mantenerla idratata. Grazie alla sua sorprendente capacità di trattenere l’umidità, aiuta la pelle a rimanere ben idratata. Le creme sono anche utilizzate per velocizzare la guarigione di ferite e danni alla pelle come ustioni, piaghe ed ulcere.

Acido ialuronico in compresse

Dato che con l’avanzare dell’età i valori di acido ialuronico presenti nel corpo calano drasticamente. Per limitarne la perdita, vi è di recente anche la possibilità di assumere acido ialuronico per via orale, compresso e contenuto entro appositi integratori.

Dove usare l’acido ialuronico

A seconda della zona dove viene applicato l’acido ialuronico ci possono essere conseguenze positive o negative. Vediamo quali.

Acido ialuronico per le labbra

Per contrastare la perdita di volume e idratazione delle labbra è possibile ricorrere all’utilizzo di fillers riempitivi a base di acido ialuronico in grado di correggere o migliorare l’aspetto della mucosa labiale.

Si può ad esempio ricorrere ad un filler in caso di:

  • Mancanza congenita di volume
  • Perdita di volume causata dall’invecchiamento, per eliminare rughe e pieghette
  • Asimmetrie
  • Per ottenere labbra più definite e morbide.

I fillers per labbra a base di acido ialuronico sono meno invasivi e decisamente meno costosi degli interventi di chirurgia plastica e di chirurgia estetica.

Presentano inoltre alcuni vantaggi:

  • rimodellano le labbra in maniera graduale;
  • conferiscono un aspetto molto naturale
  • non c’è preparazione pre-chirurgica, né anestesia;
  • non rimangono cicatrici e i tempi di recupero sono veloci;
  • sono economici (il costo dipende dal tipo di filler utilizzato e dall’inestetismo trattato: in media possono variare dai 250 ai 500 euro a seduta).

E i risultati? L’acido ialuronico, una volta iniettato nella mucosa labiale, richiama le molecole di acqua producendo un ingombro tridimensionale e ristabilendo il volume e l’apparenza tipici di labbra giovani e carnose.

A seguito dell’applicazione del filler a livello della mucosa labiale, il prodotto viene metabolizzato e conseguentemente riassorbito dall’organismo con tempi variabili a seconda dell’inestetismo trattato e del tipo di preparato utilizzato.
I fillers per labbra a base di acido ialuronico sono sicuri per l’organismo: si riassorbono senza lasciare segni evidenti.

FOCUS: Acido folico, scopri a cosa serve

Acido ialuronico per il seno

Molte donne che desiderano un seno più grande si chiedono se sia possibile ottenerlo grazie a iniezioni di acido ialuronico, anziché ricorrere alla chirurgia estetica.

E’ importante sapere che si tratta di una scelta fortemente sconsigliata dai medici, in quanto estremamente pericolosi per la salute del paziente che vi si dovesse sottoporre.

Ad esempio in Francia è vietato l’uso dell’acido ialuronico per il seno, proprio per la sua elevata pericolosità.

Un simile trattamento può condurre a spiacevoli complicanze, oltre a rendere ancora più difficile l’esecuzione di screening mammari necessari per verificare se vi siano tumori o per verificare in generale lo stato di salute del seno. E ciò senza contare che un trattamento a base di acido ialuronico rimane ad ogni modo una soluzione temporanea.

Acido ialuronico per il ginocchio

Una delle parti del corpo che più necessita di interventi mediante infiltrazioni di acido ialuronico è proprio il ginocchio. Si tratta dell’arto che più spesso soffre di sindromi artrosiche con l’avanzare dell’età.

Si calcola oggi che ben sette milioni di persone in Italia soffrono di patologie che colpiscono le articolazioni e le ginocchia sono quelle più colpite. Le infiltrazioni di acido ialuronico apportano subito benefici quali attenuazione del dolore, miglioramento della mobilità articolare, oltre ad un effetto antinfiammatorio.

Ti suggeriamo di leggere anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *