Al Macro di Roma il sacchetto di plastica si mette in mostra

di Jessica Ingrami del 18 marzo 2013

Da simbolo dell’inquinamento globale ed emblema del consumismo imperante, nasce un’opera d’arte divertente e colorata ora esposta al Museo d’Arte Contemporanea di Roma. Pascale Marthine Tayou, artista di origini africane, ha creato “Plastic Bags“, un’installazione di 10 metri composta interamente da sacchetti di plastica.

GUARDA LE FOTO!

Guarda le foto

Colori e forme che si mescolano e confondono ma l’opera non coglie solo l’aspetto estetico del riciclo creativo di un oggetto così inquinante, “Plastic Bags” vuole anche lanciare una critica al capitalismo, partendo dal tema dell’inquinamento e dell’usa-e-getta.

Ma affrettatevi, resterà al Macro solo fino al 1 aprile 2013.

Qui per ulteriori info: http://www.museomacro.org/

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *