Aquafaba: cos’è e cosa si può preparare

di Elle del 1 settembre 2016

Alla scoperta dell’aquafaba: ossia come la semplice acqua di cottura dei legumi, tipicamente ceci o fagioli, montata a neve, può diventare un formidabile ingrediente per la preparazione di dolci.

Grazie all’intuizione di Joel Roessel, chef francese amante della cucina vegana, con l’aquafaba si possono preparare dolci leggeri e salutari senza utilizzare le uova.

L’aquafaba, ovvero l’acqua di cottura dei legumi, in particolare di ceci o fagioli, montata a neve, come si fa con il bianco d’uovo, si rivela un ottimo ingrediente per la preparazione di dolci. Tuttavia, talvolta la cottura dei legumi fai da te non sempre risulta la soluzione ideale per ottenere l’aquafaba; può essere pertanto utile impiegare il liquido di governo dei legumi confezionati, assicurandosi che non contengano troppi conservanti.

Aquafaba: 2 ricette vegan da provare

Di seguito due semplici ricette che ci daranno l’idea delle cose che si possono preparare utilizzando l’aquafaba.

Mousse vegan al cioccolato fondente

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di acqua di cottura dei ceci (aquafaba)
  • 150 g di cioccolato fondente
  • 50 g di zucchero di canna

Preparazione. Mentre sciogliete il cioccolato fondente, montate l’aqua faba per circa 10 minuti con l’aiuto di uno sbattitore elettrico. Versate qualche goccia di limone per neutralizzare il retrogusto dell’acqua di cottura dei ceci. Continuate a montare, aggiungendo lo zucchero, fino ad ottenere la giusta consistenza. Infine, unite il cioccolato fuso versandone un cucchiaio per volta e montate il tutto con una frusta.

A questo punto, lasciate riposare in frigo la mousse al cioccolato fondente almeno un paio d’ore prima di servirla.

aquafaba

Dall’aquafaba a dei dolci fantastici il passo è più breve di quello che si può immaginare

Meringhe vegan con aquafaba

Gli ingredienti necessari sono:

  • 100 g di acqua di cottura dei ceci
  • 150 g di zucchero di canna a velo
  • 1 cucchiaino di succo di limone

Preparazione. Unite l’acqua di cottura dei ceci e il succo di limone in una ciotola e usate uno sbattitore elettrico per montare a neve. Dopo aver lavorato per circa 5 minuti per ottenere una schiuma stabile, aggiungete lo zucchero a velo e continuate a sbattere il tutto.

Una volta ottenuto un composto ben montato, versatelo in una tasca da pasticciere e realizzate delle meringhe disponendole su una teglia rivestita da carta da forno.

Preriscaldate il forno a 85° e infornate lasciando cuocere per tre ore in forno. Dopo la cottura, lasciate raffreddare le meringhe prima di staccarle dalla carta.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *