Aromaterapia: cos’è e quali benefici

di La Ica del 14 settembre 2016

Dalle problematiche della pelle a quelle dei bronchi, ma anche mal di testa, smagliature e tosse: gli oli essenziali possono curare davvero tutto, naturalmente. È questo il potere dell’aromaterapia.

Aromaterapia cos’è

L’aromaterapia è una disciplina che si propone di utilizzare gli oli essenziali per la cura e la prevenzione delle malattie. Più in generale, può ripristinare l’equilibrio psicofisico e riportare il benessere.

La cura del corpo mediante oli aromatici è una pratica molto antica, apparsa per la prima volta nella Bibbia. Fu però nel Medioevo che nacque la figura del profumiere, che utilizzava gli oli essenziali a scopo antisettico.

Durante il XIX secolo, i chimici appresero come realizzare artificialmente gli oli essenziali per farne dei profumi. Solo dopo il secolo scorso, l’interesse per gli oli essenziali quali trattamenti curativi riprese piede, tramite le cosiddette terapie complementari.

APPROFONDISCI: Cosa sono e a cosa servono gli oli essenziali

Aromaterapia benefici

Tra i maggiori benefici dell’aromaterapia, si colloca la sostenibilità del prodotto utilizzato. Gli oli essenziali sono infatti nient’altro che estratti di piante, cortecce, radici, bacche, bucce e fiori ottenuti attraverso metodologie naturali.

Ognuna di queste sostanze presenta caratteristiche antisettiche, antinfiammatorie, antibiotiche, antiemetiche ed antifungine. Ma anche cicatrizzanti, antireumatiche e tonificanti.

aromaterapia

Per avere capelli lucenti e forti osno sufficienti alcune gocce di olio essenziale di rosmarino nello shampoo

L’aromaterapia svolge inoltre un’azione positiva nella sfera dell’emotività, e per questo, può avere effetti positivi sull’umore, la memoria e altre aree del cervello legate allo sviluppo cognitivo. Ma influisce anche sul sistema endocrino ed immunitario.

Essendo sostanze molto forti e potenti, è bene rispettare sempre la posologia e le indicazioni d’uso. Gli oli essenziali possono infatti condurre a reazioni allergiche, danni al sistema renale, provocare allucinazioni, convulsioni ed irritazioni cutanee.

Leggi quali oli essenziali non dovrebbero mai mancare in casa:

Diffusori per aromaterapia

In commercio esistono diversi diffusori per oli essenziali. A ciascuno di essi corrispondono obiettivi ed usi differenti. Per utilizzare gli oli essenziali nei deumidificatori per termosifoni, è necessario aggiungervi un agente disperdente. Gli oli essenziali infatti non sono solubili in acqua, se non disciolti in un alcol o olio, la loro vaporizzazione risulterebbe inefficace.

aromaterapia

I diffusori elettrici per aromaterapia sono anche degli ionizzatori. Per usarli al meglio, è necessario acquistare oli essenziali già diluiti

TI CONSIGLIAMO ANCHE Diffusore oli essenziali: quale scegliere e come usarlo

Oli essenziali per aromaterapia

L’olio essenziale di melissa e l’olio essenziale di rosa sono indicati per trattare i disturbi della pelle come ustioni, ferite, smagliature, dato il loro potere lenitivo e calmante. Altri invece hanno capacità astringenti e stimolanti, come l’olio essenziale di menta e l’olio essenziale di eucalipto, quindi sono in grado di migliorare la circolazione sanguigna, contrastare la cellulite e svolgere un’azione antidolorifica e antifebbre.

Gli oli essenziali possono essere utilizzati per combattere la tosse, il mal di gola, il raffreddore, l’asma e tutte le infiammazioni a carico dei bronchi. Sono degli ottimi disinfettanti e cicatrizzanti, mentre alcuni, come l’olio essenziale di lavanda, hanno azione carminativa. Altri ancora, come l’olio essenziale di geranio o l’olio essenziale di limone, tengono lontani emicrania ed insetti.

aromaterapia

Irritazioni ed infezioni della pelle come punture d’insetto, candida e psoriasi possono essere curate con l’aromaterapia

L’aromaterapia è efficace anche sul sistema cardio-circolatorio ed osteoarticolare. Alcuni oli essenziali influenzano il ciclo mestruale, la quantità e la qualità del latte materno e persino la funzionalità degli organi sessuali. Inoltre ha effetti benefici sullo stress, grazie alla sua azione in qualità di antidepressivo e calmante.

Suggerimento: perché non approfondire anche le varie medicine alternative?

Il massaggio con oli essenziali

Il massaggio con gli oli essenziali prevede movimenti lenti e circolari che somiglino quasi a degli sfioramenti. L’applicazione cutanea richiede l’uso di un olio vettore, come l’olio di jojoba, l’olio di mandorle dolci o l’olio d’oliva. Solo così infatti si possono evitare alcune delle controindicazioni legate all’aromaterapia.

aromaterapia

Un massaggio in aromaterapia si opera secondo movimenti leggeri e rotatori,. Uno sfioramento o una frizione sono infatti sufficienti a far penetrare l’olio nella pelle

In ogni caso, è importante non utilizzare mai un olio essenziale sulle mucose. Prima di ogni applicazione, è meglio verificare se si potrebbe essere allergici alla sostanza, effettuando un test. Basta versare un po’ d’olio essenziale nella piega del gomito ed attendere almeno 15 minuti. Se si verificano arrossamenti, non iniziate l’applicazione.

Alcune essenze, come l’olio di iperico, rendono la pelle più sensibile ai raggi UV: è quindi bene evitare l’esposizione al sole per almeno 3-4 ore dopo l’applicazione. Per donne in gravidanza e bambini al di sotto dei 36 mesi, dovrebbe essere il medico a stabilire quando e se effettuare l’aromaterapia.

Ecco altri approfondimenti interessanti:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *