Arredamento sostenibile: soluzioni di illuminazione a basso consumo

by Rossella on 20 maggio 2016

Un pianeta pulito e verde è un sogno contemporaneo; da tempo tutti mettiamo in campo piccole e rilevanti azioni per preservare la Terra. Infatti, un presente green regala un futuro migliore alle prossime generazioni. È in questo senso che entra in gioco la sostenibilità dell’arredo e dell’illuminazione.

Quando si pensa a come arredare la propria abitazione uno degli aspetti fondamentali è quello della sostenibilità e della compatibilità ambientale sia per il rispetto delle normative in vigore sia perché si tratta di un passo importante nella vita di ognuno di noi.

Un tempo scartate dai designer, le creazioni che provengono da materiali di riciclo, quando vengono abbinate ad altri pezzi più moderni, creano un ambiente unico, e oggi sono diventati pezzi d’arredo ricercati sul mercato.

Dai lavandini realizzati con pneumatici riciclati, ai divani in eco-pelle ricavati da scarti di lavorazione, dai mobili fatti con i pallet ai letti di legno usato, ci sono varie soluzioni d’arredo comode, utili e belle oltre che eco-sostenibili; in particolare sono le lampade e i sistemi di illuminazione a basso consumo ad essere i più interessanti, specie se si tratta di oggetti fatti con pezzi di recupero e riuso, anche se le aziende stanno proponendo sempre più prodotti di design attenti all’ambiente.

Le soluzioni di illuminazione a basso consumo sono ormai facili da trovare, si tratta di prodotti interessanti sotto il profilo del risparmio, perché di basso consumo, con un impatto interessante sulla bolletta dell’energia elettrica, ed un basso impatto ambientale sulla nostra Terra. Inoltre da tempo ci sono standard obbligatori specificati anche dalle direttive dell’Unione Europea.

Leggi anche: Guida all’efficienza energetica come ottimizzare l’illuminazione domestica

Vediamo allora varie idee da realizzare da soli con oggetti di seconda mano che ritrovano vita e alcune proposte in commercio che abbinano un’illuminazione potente e consumi minimi. In cucina un’esplosione di pezzi di porcellane da tavola che si ricompone in un lampadario porta a nuova vita anche una tazza rotta

lampadario riciclato

Una soluzione d’illuminazione a basso consumo fatta con piatti, tazze e tazzine rotte

Ecco un esempio di lampadario fatto con un mappamondo, ideale per la camera dei bambini.

lampadario riciclato mappamondo

Una soluzione d’illuminazione a basso consumo fatta con mappamondi divisi a metà

Anche i vasi di vetro delle conserve sono utili per farne delle lampade un po’ rustiche, ingentilite da lampadine d’epoca.

lampade riciclate

Una soluzione d’illuminazione a basso consumo fatta con vecchi barattoli di vetro

Per un tavolo da pranzo un po’ rustico o una casa di campagna perché non puntare tutto sulle grattugie che diventano sospensioni?

lampadario riciclato grattugia

Una soluzione d’illuminazione a basso consumo fatta con grattugie

E nella casa più semplice un paralume fatto di semplicissime mollette per il bucato lasciate grezze è l’idea più economica di riciclo dell’illuminazione a basso impatto ambientale fai da te!

lampadario riciclato mollette

Una soluzione d’illuminazione a basso consumo fatta con mollette da bucato

Quando si tratta di arredare con gusto e design all’ecosostenibilità si deve aggiungere la funzionalità ed allora nel settore dell’illuminazione entrano in gioco i LED. Le lampade a LED, inventate dal fisico Shuji Nakamura, sono in grado di ridurre il fabbisogno energetico a tal punto che secondo l’inventore “Se le lampadine a LED continueranno a diffondersi ai ritmi attuali, entro il 2020 il risparmio energetico sarà tale che potremo chiudere 60 centrali nucleari”. Ed è dal prototipo studiato dall’illustre scienziato giapponese che nascono una e cento soluzioni d’arredo incantevoli.

Le aziende hanno messo al lavoro i designer perché trovassero forme contemporanee abbinandole a consumi ridotti; ecco allora tra le varie proposte, per illuminare un corridoio, dare luce ad uno studio, creare un ambiente ‘isolato’ in un grande living, l’applique a LED bianco, CMYK 6W in alluminio pressofuso, materiale riciclabile al 100%.

livingo

Photo credit: livingo

Design contemporaneo e moderno, linee semplici e di impatto generano una illuminazione ottimale negli spazi di varia metratura. La semplicità del pezzo, la sua lavorazione ed il tipo d’illuminazione generano luci ed ombre coinvolgenti.

Tra le più interessanti anche le lampade a terra e le sospensioni a LED prodotte da Moooi, realizzate in fibra di vetro, eleganti e raffinate, perfette in una casa elegante come in un’ambiente contemporaneo.

livingo1

Photo credit: livingo

Paralume o lampadario sferico, formato da intrecci di fibra di vetro e resina generano un effetto scenico interessante, firmate Bertjan Pot. L’inserimento dell’illuminazione a LED all’interno della lampada amplia l’emissione luminosa e dona una maggiore sensazione di leggerezza e tocco magico.

In ogni caso, sia che seguiate le nostre idee per il fai-da-te o che decidiate di rivolgetevi al mercato per avere un oggetto d’arredo, ricordatevi di avere in casa un’illuminazione sempre rispettosa dell’ambiente e che consumi poco.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *