Arriva il glutine che non danneggia i celiaci

di Erika Facciolla del 18 luglio 2014

Un glutine che non danneggia i celiaci. E’ questa la speranza concreta per chi soffre di questa intolleranza che sarebbe in arrivo dai laboratori dell’Università di Foggia, dove un gruppo di ricercatori ha elaborato un metodo scientifico assolutamente rivoluzionario che consente di modificare le proteine del glutine contenute nel frumento, rendendole del tutto innocue al consumo. In poche parole, tutti gli alimenti fino a questo momento banditi ai celiaci potrebbero diventare sicuri ed essere tranquillamente consumati senza timore di alcuna reazione allergica.

Il metodo brevettato sia in Italia che all’estero è stato messo a punto da esperti dell’ateneo pugliese in collaborazione con il CNR e ha conquistato l’attenzione di esperti e nutrizionisti di tutto il mondo. In pratica si trasformano le proteine dannose per il celiaco in ‘gluten friendly’ fino a modificare la catena di reazioni chimiche che innescano la reazione allergica (senza compromettere la qualità e il sapore delle farine), tutti coloro che sono affetti da celiachia potrebbero finalmente essere liberi di seguire un regime alimentare tipicamente Mediterraneo, senza più limitazioni, paure o rinunce.

Leggi anche: 

Il trattamento chimico-fisico a cui vengono sottoposte le proteine del glutine è eseguito sulla granella del seme prima della molitura e consiste in un trattamento ad acqua e microonde che ‘bombarda’ le proteine del glutine quando queste sono ancora depositate nelle loro piccole cellette, ovvero prima che il glutine ‘cattivo’ sia ancora formato.

Se i successivi riscontri scientifici dovessero confermare i risultati ottenuti in laboratorio e la sperimentazione potesse prendere ufficialmente il via, la scoperta potrebbero diventare una delle più importanti degli ultimi decenni.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *