Il banco alimentare zoologico per cani e gatti delle famiglie in difficoltà economica

di Marco Grilli del 3 dicembre 2015

Un aiuto concreto per le famiglie in situazioni di difficoltà economica e un utile ausilio nella guerra contro lo spreco alimentare: a Milano è attivo Balzoo, il primo banco alimentare zoologico che si pone l’obiettivo di raccogliere fondi per distribuire cibo non solo ai cani nei canili e nei rifugi, ma anche a quelli dei senzatetto e delle sempre più numerose famiglie in difficoltà economica.

Tutto nasce dalla volontà di sopperire alle carenze del lavoro dei numerosi volontari e delle piccole associazioni che agiscono localmente su tutto il territorio nazionale, ammirevole ma non in grado di incidere in modo significativo sulle istituzioni e sulla società.

Questa Onlus sta cercando invece di costituirsi come soggetto più forte dal punto di vista della rappresentatività e dell’organizzazione, per interpretare con azioni concrete il sentire di quella maggioranza degli italiani che vuole «finalmente contribuire a determinare, nella maniera più efficace, l’affermarsi di una nuova cultura di rispetto e tutela per gli animali per una loro adeguata sopravvivenza», si legge nel sito dell’associazione.

Balzoo, che oggi  può contare su 40 volontari,  aspira ad ingrossare le proprie file per costituire una più capillare organizzazione che, grazie alla raccolta fondi e alle giornate del “Banco alimentare zoologico”, possa raccogliere e distribuire le eccedenze delle produzioni alimentari.

Obiettivo primario: garantire al maggior numero di rifugi/canili/gattili italiani periodiche forniture di alimenti.

In concreto, si mira alla riorganizzazione territoriale dei volontari e alla più efficace opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica su questi temi, gestendo i contatti sia con i grandi produttori alimentari al fine di ricevere prodotti ed eccedenze, sia con la grande distribuzione organizzata per ottenere i permessi per la raccolta degli alimenti presso i loro punti vendita.

Il sogno è quello di poter in breve tempo ampliare la rete di rifugi e canili da sostenere con una regolare fornitura di alimenti, organizzando al contempo gruppi di volontari con magazzini e furgoni per trasportare gli alimenti in tutta la penisola. Un’opera meritoria per venire incontro alle esigenze dei più deboli, homeless e famiglie colpite dalla crisi, che faticano sempre di più a garantire un livello di vita accettabile ai loro inseparabili amici a quattro zampe.

banco alimentare zoologico

Balzoo si sostiene quasi interamente grazie a donazioni e lasciti di privati ed aziende

Fondato nel marzo 2013 e presieduto da Luigi Griffini, il banco alimentare zoologico è composto da imprenditori, professionisti ed esperti del fundraising che provengono dalle più svariate esperienze professionali di alto livello, al fine di raggiungere  gli scopi prefissati.

L’associazione lavora in collaborazione con i “City Angels”, gli “angeli cittadini” attivi dal 1994 a Milano – e oggi in altre 18 città italiane –, al fine di sopperire alle esigenze delle persone che vivono in strada, prive di tutele e servizi.

L’iniziativa ha trovato il sostegno del Comune di Milano. In occasione della prima raccolta alimentare, organizzata lo scorso marzo, l’assessore al Benessere e qualità della vita con delega agli animali Chiara Bisconti ha dichiarato: «Gli animali sono parte integrante di una famiglia e questa bellissima iniziativa serve proprio ad aiutare le famiglie più deboli, che più hanno bisogno di assistenza. Gli animali domestici svolgono un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità della vita delle persone e con questo progetto aiutiamo contemporaneamente bipedi e quadrupedi. Per noi partecipare a questo progetto è un punto d’orgoglio e conferma l’attenzione che diamo alle politiche a favore degli animali a Milano, perché la nostra filosofia è di difendere e allargare i diritti di tutti gli esseri senzienti che abitano la città».

FOCUS: Altri dati sullo spreco alimentare: un terzo del cibo è buttato!

Nel 2012 migliaia di animali sono morti nei rifugi e nei canili a causa della malnutrizione e delle loro precarie condizioni di vita.  I volontari che hanno assistito in prima persona a queste tragiche vicende, spalleggiati proficuamente dai City Angels, si sono così uniti nel Banco alimentare zoologico per evitare il loro ripetersi, avviando progetti in tutta Italia con passione e professionalità.

L’associazione  richiede il sostegno delle aziende e delle fondazioni, ma confida ancora di più sulle donazioni private, che costituiscono il 90% dei fondi raccolti. Tutti possiamo quindi fare qualcosa per sostenere quegli splendidi cani che ogni giorno allietano la vita delle persone più deboli, portando una ventata di allegria e di speranza. Sono loro gli angeli a quattro zampe, da sempre fedeli a coloro che se ne prendono cura, ricchi o poveri che siano.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *