Basta ticket di carta per parcheggiare, fate strada all’elettronica!

di Claudio Riccardi del 29 gennaio 2013

Per molti cittadini di Lombardia, Piemonte e Liguria, le ricevute di carta stampate dalle colonnine della sosta a pagamento sono diventati un lontano ricordo. Al loro posto c’è Neos Park, un piccolo strumento di colore giallo che permette di calcolare elettronicamente la durata della sosta, e di pagare inserendo una carta ricaricabile l’ammontare della cifra corrispondente. Comodamente seduti sulla propria auto e sapendo che il dispositivo può essere riutilizzato infinite volte.

Neos Park – brevettato dalla Neos Tech di Torino –  gestisce in automatico la sosta, poichè ha in memoria tutti gli orari e le relative tariffe di ogni differente zona di ogni città. Una volta selezionata la zona tariffaria su cui si intende sostare, si comporta automaticamente come previsto dal piano tariffario, andando in “stand by” se in alcune fasce orarie non è previsto il pagamento e spegnendosi automaticamente alla fine della giornata nel caso in cui il possessore dell’auto non abbia fatto ritorno prima del termine di pagamento della sosta.

In tema parcheggi, leggi cosa fanno a Parigi: Potogreen: come rendere più green anche i parcheggi cittadini a Parigi

Con la digitalizzazione del pagamento, naturalmente si evita l’utilizzo e lo spreco di centinaia di bobine di carta. Una mano tesa all’ambiente, poichè risparmiando sugli scontrini si richiede meno materia prima, e dunque un minor consumo di alberi. Sembra un’esagerazione, ma non è così: si calcola che, grazie all’utilizzo di Neos Park, non siano stati stampati circa 1.600.000 tagliandi di sosta.

Se fossero messi uno in fila all’altro, corrisponderebbero a circa 120 chilometri di carta risparmiata, su per giù la distanza tra Milano e Torino. Il capoluogo piemontese è il centro più importante tra quelli che hanno detto sì all’intelligente sistema, insieme ad Alessandria, Aosta, Asti, Borgosesia, Bra, Brescia, Chieri, Chivasso, Fossano, Gattinara, Imperia, Ivrea, Mantova, Mondovì, Novara, Rivarolo Canavese, Saluzzo, Savigliano, Settimo Torinese, Varallo e Volpiano.

Ricordiamo che Neos Park si può acquistare e ricaricare presso tutti i Neos Park Point: tabaccherie, bar, negozi di informatica, benzinai e numerosi altri punti vendita e punti ricarica autorizzati.

Per saperne di più: http://www.neospark.it/

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *