Benefici e proprietà della saponaria

di Erika Facciolla del 2 gennaio 2015

Tra le numerose proprietà della saponaria c’è persino la detersione dei vestiti e dei tessuti in genere, oltre naturalmente all’uso tradizionale in fitoterapia per la cura di raffreddori e della pelle.

Come suggerisce il suo nome, la saponaria (saponaria officinalis) è una bella pianta spontanea perenne che deve la sua fama alle spiccate virtù detersive delle saponine, acidi contenuti in tutte le parti della pianta e in maniera particolare nelle radici, e queste proprietà della saponaria ne hanno fatto nel passato una pianta molto usata dalle donne per pulire gli abiti e soprattutto la lana.
Originaria del nord Europa, ben si adatta a climi rigidi e terreni umidi e cresce spontaneamente lungo i sentieri e in prossimità delle siepi e si caratterizza per il fusto cilindrico e grosso, le foglie lanceolate di colore giallognolo, tendente al verde e i numerosissimi e graziosi fiori bianchi o lilla che la rendono perfetta anche come pianta ornamentale per giardini rocciosi.

La storia
Usata sin dall’antichità per pulire i tessuti, la saponaria è conosciuta anche con il nome di ‘erba lanaria‘ proprio per le proprietà schiumogene e detergenti della radice. Nel XVI secolo le foglie, mescolate all’acqua piovana, venivano utilizzate come detergente per pulire la pelle e rimuovere dolcemente le impurità della cute.

Le proprietà
Come detto, la principale caratteristica della saponaria è l’alta concentrazione di saponine, flavonoidi e vitamina C che per molti secoli ne ha fatto il rimedio naturale più utilizzato per la cura della pelle, la detersione dei tessuti e il trattamento delle malattie da raffreddamento (tosse, raffreddore).  In fitoterapia se ne utilizza soprattutto la radice il cui decotto esercita una spiccata funzione espettorante, favorendo al secrezione bronchiale.  Le saponine, inoltre, sono diuretici naturali molto efficaci che spesso e volentieri vengono abbinate a diete e trattamenti disintossicanti per potenziarne gli effetti.

LEGGI QUESTO: Rimedi naturali: l’aloe vera

Per quanto riguarda l’uso esterno, la saponaria viene impiegata come detergente cutaneo (specie in caso di acne o psoriasi),  utile anche a pulire delicatamente il cuoio capelluto e rinvigorire così la salute dei capelli sfibrati.
Bisogna fare molta attenzione al dosaggio: la saponaria, se usata impropriamente, può risultare altamente tossica e nei casi più gravi provocare addirittura la morte. I principi attivi della pianta, infatti, possono provocare convulsioni, infiammazioni renali, paralisi dei muscoli, diarrea ematica e depressione cardiocircolatoria. Per tutte queste ragioni la somministrazione dei suoi estratti deve essere attentamente dosata da un ‘esperto.

SCOPRI ANCHE: Come curare il mal di gola in modo naturale

La ricetta
Scorpiamo come creare uno shampoo alla saponaria per rinvigorire i capelli sfibrati, spenti, che tendono a spezzarsi è molto semplice. Ecco gli ingredienti che vi occorrono:

  • 100 gr radice di saponaria
  • 3 cucchiai di semi di lino
  • 1 cucchiaio foglie di rosmarino (fresco o secco)
  • 1 cucchiaio di fiori di lavanda
  • 1 l di acqua oligominerale
  • 400 ml di aceto di mele o di vino bianco
saponaria

Benefici e proprietà della saponaria

Preparazione. Ricavate un decotto dalle piante elencate e lasciate macerare a fuoco basso per almeno mezzora. Fate riposare il decotto per 10 minuti e procedete al filtraggio. Una volta freddo, il liquido inizierà a formare un sottile strato gelatinoso per via delle mucillagini liberate dai semi di lino. A questo punto aggiungete l’aceto (in dosi uguali alla quantità di liquido ottenuto, circa 400 ml) e riportate il tutto sul fuoco per amalgamare bene il composto. Spegnete poco prima dell’ebollizione, lasciate raffreddare e utilizzatelo in piccole quantità direttamente sui capelli massaggiando dolcemente il cuoio capelluto ad ogni applicazione.

Immagini via Shutterstock

Potrebbe interessarti questo prodotto per la detersione dei tessuti:

BioNoci Detergente Naturale 500 gr
500 g
€ 7.5

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *