Bevi il caffé e ottieni una piantina

di La Ica del 1 agosto 2014

Un’azienda di torrefazione, Native VML con sede a Cape Town, ha avuto un’idea geniale: ti bevi il caffé e ottieni una piantina!

Il mondo come sappiamo non è nuovo a idee stravaganti ed eccessive, ma questa non è solo particolare è soprattutto green. La Truth Coffee, l’azienda della Native che si occupa di distribuire bevande da asporto, ha deciso di rivestire le sue tazze biodegradabili per il caffè, con fascette ricche di semi, così una volta che avrai finito il tuo caffè, potrai usare il contenitore come vaso.

Rucola, basilico e timo queste le tre piantine che sono state scelte dalla Truth per arricchire il bicchiere di caffè e la tua casa; basterà un po’ di terra e acqua per avere la propria piantina di erba aromatica! E la si può piantare anche direttamente in giardino, perché il bicchiere è eco-friendly, ovvero si biodegrada dopo poco. Un’idea originale insomma, che potrebbe far diventare utile l’andare a prendere il caffé.

LEGGI DI PIÙ SUI Giardini Tascabili: la nuova frontiera del giardinaggio domestico

A porposito di semi nella confezione di un altro tipo di prodotto, esistono alcune iniziative che sono volte alla promozione del gardening.

Sta infatti diventando sempre più di moda, organizzare il proprio matrimonio secondo criteri eco-sostenibili ed ecco che tramite bomboniere e regali, entrano in scena scatoline e bustine: ricche di semi. Pensaci, se stai per sposarti. Anziché riempire di tulle un orribile soprammobile in argento che non piacerà a nessuno, perché assieme ai confetti non regali una manciata di semi? Magari proprio di aromi e piante aromatiche biologiche; utili, profumate, colorate.

APPROFONDISCI: Come far crescere un alberello di avocado a partire dal nocciolo

E ancora a proposito di semi, nei negozi specializzati ed online è possibile acquistare i cosiddetti giardini tascabili; si tratta di mini-buste complete di tutto: semi di fiori e aromi biologici e terriccio per il giardinaggio in balcone, casa o terrazzo. Ed è solo dello scorso Natale la notizia che la Rete degli Orti Botanici della Lombardia ha lanciato l’iniziativa adotta (o regala) un seme. Dai un’occhiata al sito nel link e adotta o regala la tua piantina; potrai scegliere tra dieci delle 500 specie che la Rete si occupa di proteggere. L’obiettivo? Quello di sostenere l’attività quotidiana degli Orti Botanici della regione e di salvaguardare la biodiversità.

Se non vuoi comprare i semi ma ricavare una pianta da ciò che esiste già in natura, ricorda che per alcuni frutti basta il nocciolo per veder spuntare una piantina. Il nocciolo dell’avocado o della susina, quello albicocche, pesche e nespole, e da ultimo, anche delle ciliegie.

POTREBBE INTERESSARTI:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *