Bolletta on-line di Hera: più alberi in città

di Erika Facciolla il 26 novembre 2012

Meno carta, più alberi: è questo il senso dell’iniziativa ‘Elimina la bolletta, regala un albero alla tua città’ promossa da Hera, la multiutility di servizi ambientali, idrici ed energetici con sede a Bologna che invita i propri utenti a scegliere la bolletta on-line invece che quella cartacea per dare una mano all’ambiente.

La campagna di sensibilizzazione sarà estesa a tutte le regioni (Emilia-Romagna e Marche, principalmente) e i distretti territoriali serviti dall’azienda, con l’obiettivo di piantare 2.000 nuovi alberi (1 albero ogni 50 adesioni) contribuendo attivamente alla creazione di nuove aree verdi e all’arricchimento di quelle già esistenti, individuate con l’ausilio delle amministrazioni comunali aderenti all’iniziativa.

VAI A: Solar Pocket Factory: e il pannello solare te lo produci da solo!

Con questo progetto il gruppo Hera punta al raggiungimento delle 100.000 bollette on-line in più, il ché equivarrebbe a 2.400.000 di fogli di carta risparmiati ogni anno a cui si associano le emissioni e i consumi derivanti dalla produzione e dal trasporto. Inoltre, Hera si farà carico anche dei successivi costi di manutenzione degli alberi messi a dimora per 3 anni il cui numero sarà proporzionato a quello dei cittadini residenti. Niente male, se pensiamo che durante il suo ciclo di vita un albero può assorbire fino a 3 tonnellate di CO2, l’equivalente prodotto da 5.000 km percorsi da un’auto ogni anno.

Per richiedere l’invio della bolletta online all’indirizzo www.servizionline.gruppohera.it si accede alla sezione “Le mie bollette e i miei pagamenti” e si sceglie l’opzione “Spedizione bolletta”, seguendo poi le indicazioni.

Quella promossa da Hera è senza dubbio un’iniziativa virtuosa, che meriterebbe di essere imitata da altre aziende in tutto il territorio nazionale con incentivi per il consumatore più interessanti del semplice ‘sconto’ di pochi centesimi in bolletta.

SCOPRI ANCHE: Offerte Energia – Guide Tuttogreen

A ben guardare, Enel - presente ovunque in Italia – propone un piano tariffario incentivante per la ‘taglia’ quantità energetica consumata, mentre passare all’opzione online è legato all’adesione ad un programma di raccolta-punti ma nessuna iniziativa specifica per l’ambiente. Acea - diffusa nella zona di Roma e del centro Lazio – invece propone il blocco per 24 mesi dei prezzi ma la bolletta online non è inventivata.

a2a, una dei più grossi operatori del nord Italia, pubblicizza la versione elettronica della bolletta direttamente sulla bolletta cartacea che recapita ai clienti ed offre un bonus di punti a chi fa il ‘salto’ alla versione online, nell’ambito della sua nuova carta fedeltà.

Insomma, tutto è lasciato alla coscienza più o meno ecologica dei consumatori, che non vogliono danneggiare la nostra atmosfera con l’emissione di altre tonnellate di CO2 per la spedizione delle bollette.

Al di là delle nobili intenzioni, quindi, non dimentichiamo che il risparmio per i fornitori di servizi come gas, luce e telefonia è notevole (carta, spese di spedizione, ecc) mentre ai consumatori tocca come sempre ‘accontentarsi’ delle briciole. Il valore e il rispetto per l’ambiente non hanno prezzo ma prima o poi bisognerà premiare i cittadini-consumatori più virtuosi…

LEGGI ANCHE: Green Network: solo energia Green per la vostra casa

Ti è piaciuto questo articolo?
           

Lascia un Commento

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento


× otto = 16