Un capanno con le bottiglie di vetro riciclato

di Erika Facciolla del 24 novembre 2016

Un capanno con le bottiglie di vetro riciclato? Ecco un modo davvero originale di riciclare il vetro evitando che diventi un inutile rifiuto.

L’idea è di Richard Pim – stravagante idrogeologo 75enne britannico già famoso per aver costruito da solo l’orologio a cucù più grande del mondo e completamente ad acqua – e consiste in un eco-capanno la cui cupola è interamente realizzata con bottiglie di vetro incastonate tra archi incrociati.

Ben 5000 bottiglie di vetro, per la precisione, che riflettono la luce del sole in ogni momento della giornata dando vita a giochi di colori e di luci davvero sorprendenti. Il capanno è largo 5 metri e alto 3. E’ costituito da una struttura portante ad archi in cemento armato che l’arzillo inventore ha realizzato con le sue mani.

SCOPRI: A Las Vegas l’edificio di vetro riciclato più grande del mondo

Tra i 4 quadranti creati dagli archi, Pim è riuscito incastonare i colli di migliaia di bottiglie di vetro recuperate qua e là dando alla struttura una forma a cupola completamente vitrea davvero affascinante.

SPECIALE: Riciclo creativo, la guida completa

La luce filtrata dalle bottiglie si riflette direttamente nel rifugio e sulla vicina piscina naturale, dando vita ad uno spettacolo in multicolor unico nel suo genere. Specie di notte, i riflessi verdognoli creano giochi di luce suggestivi.

capanno con le bottiglie di vetro riciclato

Ecco Richard Pim all’ingresso del suo ormai famoso capanno di vetro riciclato

Questo capanno con le bottiglie di vetro riciclato fa parte del famoso complesso di Wenstonbury Mill Water Gardens, a pochi chilometri da Pembridge e Kington (Inghilterra). Di fatto è il giardino privato che Richard Pim da alcuni anni ha aperto al pubblico per mostrare al mondo la sua insolita collezione di opere costruite sul tema dell’acqua. Come ricordavamo all’inizio, tra queste anche un cucù di 7,5 metri di altezza che è anche il primo orologio ad acqua di tali dimensioni mai costruito al mondo.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *