Carenza di vitamina C: sintomi e rimedi naturali

di Martina Pugno del 13 giugno 2014

Diversi problemi di salute originano dalla carenza di vitamina C: ecco come possiamo prevenirli e risolverli, in maniera naturale.

Riconoscerla non è sempre facile e i sintomi possono essere molto generici ed attribuibili a diverse cause. Stanchezza, inappetenza, dolori muscolari sono i primi segnali di un basso apporto di questa sostanza importante per lo sviluppo osseo e muscolare in tutte le fasi della vita della persona.

Un indebolimento generale può manifestarsi sotto varie forme: capelli e unghie fragili e che si spezzano, pelle opaca, difficoltà digestive, fino alla progressiva degenerazione del tessuto osseo nei casi più gravi.

Lo sapevi?

Se non identificata o non curata, la carenza di vitamina C può portare ad un altro segno, un po’ più specifico, che di solito costituisce il principale campanello d’allarme, ovvero l’insorgere di dolori gengivali e la presenza di sanguinamento frequente delle gengive. Una forte carenza di vitamina C può portare anche allo scorbuto, malattia tra le più antiche tipica dei marinai, determinata proprio dall’insufficiente quantità di tale elemento nella dieta.

Scopri tutto sulla:

Va precisato che le quantità di vitamina C necessarie per mantenere un buono stato di salute sono effettivamente poche, tuttavia occorre ricordare che la modalità di assunzione ha molta influenza su tali livelli: anche gli elementi indicati come ricchi di vitamina C perdono molto del loro potenziale se consumati dopo lunghi periodi di conservazione, previa cottura o sminuzzamento: consumare frutta e verdura fresche, quindi, è importante per preservarne l’apporto vitaminico.

La dieta sbilanciata, ad ogni modo, non è l’unica causa di carenza di vitamina C: questa si può presentare dopo episodi di diarrea, esposizione continuativa a climi molto caldi o molto freddi, stress o prolungata assunzione di contraccettivi per via orale. Ripristinare i corretti livelli di vitamina C può avvenire, a seconda della gravità, tramite l’assunzione di integratori e l’intervento sull’alimentazione.

Leggi anche: Carenza di zinco: sintomi e rimedi naturali

Il rimedio naturale per ripristinare un corretto livello di vitamina C è solo uno: mangiare molti cibi che ne contengono in quantità, soprattutto gli agrumi, seguiti dai frutti rossi, l’anguria, i kiwi e il melone.

Tra le verdure, sono particolarmente ricche di tale vitamina i peperoni, gli asparagi, i broccoli, gli spinaci e i pomodori. Consumare questi prodotti il più possibile freschi e inalterati permetterà di fare scorta di questa preziosa sostanza.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *