Ci vuole più di 1 litro d’acqua per fare 1 litro d’acqua…

di Martina Pugno del 21 novembre 2013

Le bottiglie d’acqua sono spesso messe sotto accusa per il fatto di comportare un inutile spreco, senza effettivi benefici rispetto al consumo di acqua di rubinetto regolarmente controllata. Gli sprechi ai quali si fa riferimento interessano principalmente le risorse e i materiali utilizzati per la realizzazione dei contenitori, il cui smaltimento comporta costi e consumi energetici.

COSA HANNO PENSATO… A Londra acqua potabile per tutti… ma dalle fogne!

Finora, però, si è discusso su basi vaghe, nella generale assenza di numeri che possano dimostrare quanto effettivamente la commercializzazione di acqua in bottiglia incida negativamente sull’ambiente rispetto al consumo di acqua potabile direttamente dalle reti urbane. Il primo studio per rivelare quanta acqua occorra per la produzione di 1 litro di acqua di bottiglia è stato commissionato proprio dall’International Bottled Water Association, desiderosa di dimostrare che le critiche sono infondate.

Secondo quanto dimostrato dallo studio, per ogni litro di acqua imbottigliata, la quantità d’acqua necessaria per la produzione è di 1.39 litri: meno di quanta ne serva per la produzione di qualsiasi bibita, sottolinea l’associazione. Il dato riguarda solamente la produzione dell’acqua potabile delle bottiglie, senza calcolare il packaging, il trasporto e tutti i consumi accessori.

SCOPRI ANCHE: Raccogliere acqua potabile dalle nuvole, un’idea utile per le zone aride e montagnose

L’associazione evidenzia il fatto che per fare 1 litro di soda sono necessari 2,02 litri d’acqua, mentre i dati sono peggiori per la produzione della birra: ogni litro ne richiede 4 d’acqua, 1 litro di vino richiede l’utilizzo di 4.74 litri d’acqua mentre le bevande di maggiore impatto sono i superalcolici, che richiedono circa 34 litri d’acqua per ogni litro di prodotto finale.

Che produrre acqua in bottiglia costi meno della produzione di altre bevande è una buona notizia, ma davvero questo dovrebbe bastare per essere a favore della sua commercializzazione in bottiglie di plastica e per convincere al consumo, se l’acqua di rubinetto non comporta contenitori a perdere ed è sottoposta a controlli e standard ancor più rigidi dell’acqua in bottiglia?

LEGGI QUESTE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *