Cipolline in agrodolce: ricetta ed ingredienti

di Rossella del 20 maggio 2016

Ecco la ricetta per prepare un contorno molto gustoso, le cipolline in agrodolce al miele

Le cipolline in agrodolce sono un classico contorno per la carne e soprattutto per gli arrosti. La cottura con zucchero o miele conferisce loro un gusto dolce che contrasta con il salato delle cipolline.

La varietà più adatta per questo piatto è la cipolla borettana che prende il nome da Boretto, vicino Reggio Emilia, in cui veniva coltivata fin dal 1400. È una varietà di cipolla molto utilizzata per i sottaceti. La riconosci perché è appiattita ai poli, piccola e di color bianco-dorato.

A me non piace l’aceto quindi nella mia ricetta non l’ho usato. Tuttavia la ricetta originale lo prevede, ve lo segnalo.

Ingredienti per preparare le cipolline in agrodolce

Eccovi gli Ingredienti per 4 persone

  • 30 cipolline bianche
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1/2 bicchiere di aceto di vino
  • 20 grammi di burro
  • 200 ml di brodo vegetale (con dado vegetale)
  • sale
Cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce: un contorno molto gustoso

Ed ora la preparazione:

Come preparare le cipolline in agrodolce

  • Per prima cosa dovete mondare le cipolline ed eventualmente togliere la parte più esterna.
  • Poi in una terrina mettetele a bagno in acqua sufficiente a coprirle completamente insieme all’aceto per un paio d’ore nel frigo.
  • Scolate quindi le cipolline e sistematele in una padella antiaderente con il burro.
  • Fatele dorare a fiamma media per 8 minuti rigirandole spesso. Versate il miele e fate caramellare bene, mescolando ogni tanto.
  • Versate il brodo caldo a coprire le cipolline e falle stufare per 20 minuti con il coperchio a fiamma bassa.
  • Il liquido deve diventare sciropposo e denso mentre la verdura essere tenera.

Ci siamo, eventualmente regolate ancora di sale e servitele calde come contorno per arrosti, un filetto o una bistecca alla piastra.

Per i più pigri segnalo anche la possibilità di trovarle in vendita in rete:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *