Come coltivare menta in vaso e a terra

di Erika Facciolla del 28 marzo 2016

Coltivare menta in vaso o in piena terra è più semplice di quel che si possa pensare poiché si tratta di una pianta che ben si adatta a molti tipi di terreno e clima. E allora, non perdetevi la nostra guida-pratica piena di suggerimenti e consigli utili per avere menta sempre fresca e buona direttamente a casa vostra.

La menta è una pianta erbacea perenne che si declina in molte specie, e quelle più diffuse sono la piperita, romana, mentuccia e acquatica. Ha un sapore leggermente piccante e un forte aroma. Composta prevalentemente da acqua, fibre, ceneri, proteine e carboidrati, la menta presenta una buona concentrazione di sali minerali, in particolare potassio, magnesio, rame, manganese, sodio e fosforo; discreta è anche la quota di vitamine, soprattutto quelle del gruppo A, B, C e D.

Le proprietà della menta dipendono dalla presenza di un alcool estratto dall’essenza di menta, il mentolo, che è molto utilizzato per preparare cosmetici, profumi e medicinali per il suo potere rinfrescante e per le proprietà spasmolitiche; inoltre ha un’azione antisettica.

come coltivare menta

In cucina la menta viene usata per insaporire tanti tipi di pietanze, salse salate, zuppe e vellutate, nella pasta e nei secondi sia di carne che di pesce, e soprattutto nei dolci e nelle bibite: tutte sfruttano il suo sapore dissetante e rinfrescante e la sua azione digestiva.

Sapete come fare…  Un orto sul terrazzo?

Viste le sue innumerevoli proprietà e i tanti usi culinari a cui si presta, è bene averne sempre una scorta in casa e il modo migliore è coltivare menta in vaso o nel terreno seguendo alcune semplici tecniche di coltivazione che vi permetteranno di ottenere in poco tempo un raccolto rigoglioso e profumato.

Come coltivare menta: terreno, esposizione e semina

Come molte altre piante perenni, anche la menta si adatta molo bene a quasi tutti i terreni e clima, alle esposizioni ombrose o più soleggiate e resiste anche agli eventi climatici più avversi. L’unica accortezza che si deve prestare quando si coltiva menta in vaso o in giardino è l’umidità: evitare i ristagni idrici e i terreni troppo umidi perché, a lungo andare, potrebbero danneggiare l’apparato radicolare della pianta e comprometterne lo sviluppo.

come coltivare menta

Questa pianta aromatica predilige i terreni ricchi, dunque ricordate di cambiare il terriccio ogni due anni o arricchirlo con sostanze organiche. Nei periodi più freddi o particolarmente piovosi, coprite i fusti con dei teli così da proteggere le foglie dagli agenti atmosferici e dal gelo.Per coltivare con successo menta in vaso o a terra occorrerà assicurare alle piantine innaffiature regolari che consentano di mantenere il terreno sempre umido, evitando di bagnare le foglie.

Scopri anche come… Coltivare nei sacchi

La propagazione della menta deve coincidere con l’arrivo della primavera e può avvenire attraverso i semi, per talea degli apici vegetativi o trapiantando delle piantine già adulte in vaso o in pieno campo. Nel caso in cui optaste per la propagazione per tale, ricordate che gli apici da mettere a dimora devono essere lunghi almeno 20-25 cm, asportati  dalla pianta verso marzo-aprile o all’inizio dell’autunno e riposti in un bicchiere con acqua o direttamente nel terreno per favorirne la radicazione.

come coltivare menta

Se scegliete la coltivazione in vaso, tenete presente che appena la pianta inizierà a germogliare dovrà essere spostata in pieno sole e che i travasi dovranno seguire la crescita. Optate per contenitori grandi almeno 40-45 cm o da 60 cm se avete spazio a sufficienza per far crescere piante più grandi e rigogliose.

Potrebbe piacervi: Come coltivare il rosmarino

Un consiglio sicuramente valido per chi vuole coltivare menta con successo è scegliere la varietà che meglio si adatta alla proprio zona climatica: la menta piperita, ad esempio, vive meglio al freddo e se coltivata in giardino attirerà farfalle, api e altri insetti impollinatori che faranno la gioia di tutte le altre piante. La menta spicata, invece, vive bene ai climi più caldi.

menta

Come coltivare menta: raccolto e conservazione

Solitamente il raccolto avviene in estate quando le foglie sono particolarmente ricche di mentolo e oli essenziali. Dopo aver asportato dalla pianta le foglie più grandi e alcuni degli apici vegetativi, utilizzate la menta per il consumo a crudo, essiccatela per preparare tisane e infusi o congelatela in cubetti di ghiaccio per averne una bella scorta sempre pronta all’uso in qualunque periodo dell’anno. Ricordate che non provvedendo alla raccolta regolare delle foglie, a metà stagione le cime della pianta andranno comunque potate.

Leggi anche: Come coltivare le fragole in casa e in balcone

Ora che sapete tutto su come coltivare menta in vaso o nel terreno preparate ad accogliere l’arrivo della primavera e a mettere in pratica i nostri consigli…

Immagine via shutterstock

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *