Cuscino noccioli di ciliegia: a cosa serve e come farlo

di Elle del 21 febbraio 2017

A cosa serve un cuscino con noccioli di ciliegia? Come farlo da soli?

Cuscino noccioli di ciliegia: dà sollievo in caso di dolori articolari e mal di schiena e cervicale.

Infatti alcuni fastidi come dolori articolari,  mal di pancia, cervicale, dolori alla zona lombare e mal di schiena, coliche, contusioni e distorsioni, per cui si tende a ricercare una soluzione farmacologica, a volte possono essere affrontati con un cuscino con noccioli di ciliegia!

Noccioli di ciliegia benefici

Il cuscino di noccioli di ciliegia è un vecchio rimedio svizzero chiamato anche bouilette ovvero “borsa dell’acqua calda a secco” che può essere riscaldato e poi appoggiato sulla parte del corpo dolorante o utilizzato freddo, in caso di traumi o cadute, per alleviare la febbre, le punture d’insetto e le insolazioni. Insomma, un vero toccasana.

Rispetto alla borsa dell’acqua calda però, il cuscino non si raffredda velocemente grazie alla camera d’aria naturale presente all’interno dei noccioli, ma rilascia il calore secco gradualmente, basterà scaldarlo nel forno normale al massimo a 100° per 10 minuti e nel microonde fino a 600 Watt per circa 2-3 minuti. Nel caso serva come ‘borsa del ghiaccio’, si può raffreddare nel freezer in un sacchetto di plastica per 15-20 minuti, per poi usarlo sulla parte contusa.

da ciliegie a noccioli

Scopri come fare un cuscino con noccioli di ciliegia

Cuscino noccioli di ciliegia fai da te

Per poter realizzare da voi questo cuscino, dovete recuperare alcuni materiali e strumenti qui nella lista:

  • 1 scampolo di stoffa colorata naturale e  piuttosto spessa
  • macchina da cucire
  • filo per cucire
  • forbici
  • spilli
  • 20 di noccioli di ciliegia (o quanto serve per riempire il cuscino)

Preparazione dei noccioli. Se vi procurate i noccioli voi stessi, abbiate cura di pulirli e seccarli prima per bene in acqua fredda (il secchiaio andrà benissimo), strofinando bene con una spugna ruvida o una paglietta per eliminare i residui di polpa di ciliegia. Poi tuffateli in una pentola di acqua bollente mescolando di tanto in tanto e fate sterilizzare per 15 minuti circa.

Rimettete i noccioli in acqua fredda e strofinateli bene per poi asciugarli stesi su di un un panno pulito. Non deve assolutamente rimanere della polpa attaccata. Seccateli nel forno disponeteli sulla teglia per 1o minuti. Devono avere un leggero colore ambrato. Conservateli in un recipiente di vetro.

Cuscino noccioli di ciliegia: la preparazione

Per fare il cuscino è meglio utilizzare un tessuto spesso e resistente al calore come la lana, il feltro o stoffa per arredamento, perché uno sintetico potrebbe prender fuoco o sciogliersi nel forno. Non usate neppure lensuoli dic otone o seta perché troppo sottili, tenderebbero a perdere il calore in poco tempo.

Per la forma noi vi consigliamo la tipica ad arco che può essere stesa sulle spalle e attorno al collo. Innanzitutto ritagliate due semicerchi di stoffa di dimensioni 30×50 o altre dimensioni, a seconda della forma che volete dare, e cuciteli assieme sui lati; lasciate un piccolo foro per introdurre i noccioli. Riempite quindi con i noccioli di ciliegia, evitando di metterne troppi: deve risultare morbido e non troppo pieno.

cuscino noccioli di ciliegia

Cuscino noccioli di ciliegia: l’utilizzo

A questo punto il cuscino con noccioli di ciliegia può essere riscaldato, ponendolo nel microonde per un massimo di 30-40 secondi e alla massima temperatura, oppure potete appoggiarlo sul termosifone ma non nel forno tradizionale.

Applicate sulle zone doloranti (collo, schiena) per 10-15 minuti, vi darà sollievo. In alternativa, questo speciale cuscino può essere utile anche in caso di traumi o cadute ed in tal caso si può impiegare a freddo, mettendolo in congelatore all’interno di un sacchetto.

cherry pit pillow

Tante forme per il cuscino fai-da-te di noccioli di ciliegia

Cuscini di noccioli di ciliegia dove si comprano

Se non lo volete fare da soli, potete acquistarlo online e nei negozi specializzati in prodotti naturali, nelle erboristerie e in alcune profumerie.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *