Diserbante naturale: ingredienti e ricetta

by Sara Tagliente on 28 luglio 2016

Ecco i nostri consigli su come fare un diserbante naturale

Il vostro cruccio sono le erbacce? Cercate il modo più ‘green’ per eliminarle in maniera naturale e nel rispetto dell’ambiente? Ecco qualche consiglio utile per fare un diserbante naturale efficace fai da te.

Diserbante naturale fai da te: cosa occorre

Intanto sappiate che gli ‘ingredienti’ indispensabili per il vostro infallibile diserbante sono: 5 litri d’acqua, 1 kg circa di sale e un po’ di aceto.

Quanto? Nel totale preparato deve avere una concentrazione del 30% per garantire l’efficacia.

Diserbante naturale fai da te: la ricetta da seguire

Ma ora veniamo al procedimento:

  • Basta sciogliere in un secchio colmo di 5 litri d’acqua– anche calda – 1 kg di sale.
  • Mescolare bene e poi aggiungere l’aceto, amalgamando il tutto.

Arrivati a questo punto, avete il vostro diserbante.

Il risultato è estremamente Efficace perché l’aceto ha un forte potere di uccidere le erbacce ed è economico e naturale. Dopo una settimana dovreste vedere già i primi risultati: amaranto, cirso, equiseto, ossia le erbacce più comuni, dovrebbero mano a mano sparire. Qualcuno suggerisce di comporre il diserbante solo con acqua e sale ma non è garantito il successo come con l’aggiunta di aceto.

diserbante naturale

Lo stesso aceto è facile da preparare in casa. Con due litri di vino (deve contenere pochi solfiti, quindi essere di buona qualità)  conservati per un mese in una damigiana dall’apertura piccola assieme alla cosiddetta ‘madre dell’aceto’ vedrete che molto naturalmente avrete la vostra scorta di aceto di vino.

I due litri mano a mano si assorbono nella madre e, di volta in volta, potete aggiungere la quantità di vino che è diventata aceto. L’acetiera va tenuta in un posto fresco e a temperatura ambiente.

Articoli correlati:
Diserbante Monsanto: causa malformazioni genetiche?

Eccovi infine altri consigli per la cura naturale del vostro orto o giardino:

{ 4 comments… read them below or add one }

Sara febbraio 19, 2015 alle 9:32 am

Buongiorno,
volevo sapere se, dopo il trattamento, è possibile riseminare la zona con verdure e piante.

Grazie,
Sara

Rispondi

dom gennaio 9, 2014 alle 12:13 am

1.queste quantità all’incirca quanto terreno riescono a coprire?

2.ovviamente mi sembra che sia solo per giardinaggio e meno utile nel campo agricolo visto che non fa selezione. info sul settore agricolo?

mio padre ha un azienda agricola ed io vorrei cominciare un cammino verso il biologico per quanto sia possibile. Dove posso trovare soluzioni, tecniche e prodotti?
Se più aziende cominciassero ad intraprendere questa strada ne gioverebbero tutti.
Grazie

Rispondi

admin luglio 28, 2016 alle 2:44 pm

solo per giardinaggio e piccoli orti urbani

Rispondi

LETIZIA ottobre 22, 2013 alle 4:30 pm

Buonasera devo fare il trattamento con il diserbante come da voi consigliato volevo sapere se lo stesso va fatto quando l’acqua è ancora calda oppure no, inoltre se la zona da trattare è umida si può fare lo stesso, oppure devo aspettare che si asciughi, un’ultima domanda avendo una coltura di rose con infestanti può essere fatto il trattamento oppure distruggo le rose.
saluti e grazie Letizia

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *