Come fare una crema naturale per la zona occhi

di Maura Lugano del 4 ottobre 2014

Molte donne, ma probabilmente anche alcuni uomini, utilizzano, oltre alla normale crema da applicare su tutto il viso, anche una crema specifica per alcune zone più delicate del viso.
Una delle zone più delicate del viso è la zona intorno agli occhi perché in questo punto il derma è più sottile, più predisposto alla formazione delle rughe di espressione che progressivamente, con il passare degli anni, si intensificano fino a trasformarsi nelle cosiddette “zampe di gallina”.

Il trascorrere del tempo, l’inevitabile esposizione all’azione dei raggi ultravioletti riducono lo strato di collagene sottocutaneo, facilitando l’insorgere delle rughe intorno agli occhi.
Per contenere le conseguenze negative di tutto ciò, occorre proteggere il più possibile la zona interessata evitando, specie in estate, l’esposizione al sole nelle ore in cui i raggi colpiscono con maggior intensità, indossando occhiali scuri, applicando creme con filtri solari e creme specifiche, inoltre è consigliabile bere molta acqua per idratare anche la pelle del viso.

Scopri tutto sui: Cosmetici naturali fai da te. La nostra guida all’autoproduzione dei cosmetici

Vediamo come fare in casa due creme per il contorno occhi con ingredienti naturali.

La crema contorno occhi all’avocado è una semplicissima crema antirughe per la zona occhi che sfrutta le proprietà nutrienti, elasticizzanti, antiossidanti e rigeneranti di questo frutto esotico. Si fa con:

  • 3 fettine di avocado maturo
  • 5 gocce di olio di mandorle.

Preparazione. Mettete l’avocado sbucciato e a fettine in una terrina e iniziate a lavorare con una forchetta schiacciando la polpa in modo che assuma una consistenza cremosa, aggiungete l’olio di mandorle e mescolate bene per amalgamare gli ingredienti e ottenere un composto ben cremoso. La crema ottenuta si può applicare sulla zona occhi con l’aiuto di un pennello che permette di stendere bene il prodotto. Quel che non viene utilizzato si conserva in frigorifero per alcuni giorni. Dopo aver lasciato in posa per 5-10 minuti, eliminate con acqua tiepida.

Leggi anche:

La crema contorno occhi a base di olio di jojoba è molto nutriente, idrata l’epidermide delicata della zona perioculare; grazie alla cera d’api questa crema è emolliente, mentre l’olio di nocciolo di albicocca svolge un’azione elasticizzante e antirughe. L’aggiunta d’acqua di rose agisce come tonico e lenitivo, e l’olio di carota protegge dall’azione degli agenti ossidanti, e la borace serve a migliorare la consistenza della crema in preparazione. Vediamo quali ingredienti occorrono:

  • 3 cucchiaini di olio di jojoba
  • 3 cucchiaini di olio di nocciolo di albicocca
  • un cucchiaino di cera d’api
  • 5 cucchiaini di acqua di rose
  • 5 gocce di olio essenziale di carota
  • ¼ di cucchiaino di borace

Preparazione. Per quanto riguarda gli ingredienti, vediamo rapidamente le rispettive proprietà. L’olio di jojoba è nutriente, idratante, emolliente, elasticizzante, la cera d’api è anch’essa idratante ed emolliente, l’olio di nocciolo di albicocca è elasticizzante e antirughe, mentre l’acqua di rose agisce come tonico e lenitivo, mentre , astringente, l’olio di carota protegge dall’azione degli agenti ossidanti, è elasticizzante, idratante e protettivo, mentre il borace serve a migliorare la consistenza della crema in preparazione.

In un pentolino si mettono l’olio di jojoba, la cera d’api e l’olio di nocciolo di albicocca, si mette sul fuoco a scaldare, poi si spegne e si lascia raffreddare mescolando gli ingredienti.
In un altro pentolino si mette l’acqua di rose, si accende il fuoco, si aggiunge il borace e si mescola per farlo sciogliere., quindi si spegne il fuoco, si lascia raffreddare e si aggiunge l’olio di carota.

Quando il contenuto di entrambi i recipienti è ben raffreddato, si procedete a unirli e a mescolarli per amalgamarli tra loro.

Poiché il preparato è utilizzabile per più applicazioni, si può versare in un apposito contenitore da tenere in frigorifero in cui si conserva anche fino a due mesi.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *