Come riciclare il pandoro: ricette con pandoro avanzato

di Eryeffe del 12 gennaio 2017

Che risorsa gli avanzi di Natale: ecco come riciclare il pandoro avanzato con due ricette sfiziose, i bocconcini di pandoro alla marmellata di arancia e i tartufini di pandoro.

Le feste natalizie hanno lasciato tanti avanzi di pandoro e panettone che non sapete come utilizzare?

Dopo un giorno o due dall’apertura il pandoro tende infatti a diventare “secco” e non più gradevole. Ma non occorre per questo buttarlo via…

Per evitare sprechi e ‘riciclare’ in maniera creativa e gustosa i vostri ‘scampoli’ di pandoro, nulla di meglio che riutilizzarli trasformandoli in dolcetti buoni e facili da realizzare. Vediamo dunque come riciclare il pandoro avanzato dalle feste in modo creativo e…. saporito!

Le ricette che vi proporremo sono due. I bocconcini di pandoro tostato alla marmellata di arancia (o altri frutti) e i tartufini di pandoro con cioccolato e pistacchio. Cominciamo dalla prima.

1) Bocconcini di pandoro alla marmellata di arancia

Per realizzare questo sfizioso dessert vi occorrerà soltanto del pandoro e della confettura, preferibilmente di arance.

SCOPRI ANCHE Muffin biologici integrali alle mele

La preparazione è davvero molto semplice. Ecco il procedimento:

  • Tagliate il pandoro a fette spesse 1 centimetro. Successivamente ricavate da ogni fetta dei quadrotti eliminando l’eventuale parte ‘bruna’ della superficie.
  • A questo punto metteteli in una padella antiaderente e fateli tostare per 3-4 minuti da entrambi i lati conferendo loro la giusta croccantezza. In alternativa un tostapane andrà benissimo.
  • Disponete i quadrotti di pandoro ancora caldi su di un piatto da portata e spalmateli con la marmellata di arancia che si scioglierà quanto basta per trasformare il pandoro in un delizioso dolcetto da mangiare in un solo boccone.

Questa ricetta con avanzi di pandoro è da provare, per non sprecare davvero nulla del vostro pandoro!

SPECIALE: ricette con gli avanzi

come riciclare il pandoro

Ricette con avanzi di pandoro: ottimo con marmellata di arancia sotto forma di bocconcini oppure per fare dei tartufini da coprire con cioccolato e frutta secca.

2) Tartufini di pandoro con cioccolato e pistacchio

Per fare questa ricetta, gli ingredienti necessari sono:

  • 200 grammi di pandoro
  • 1 tazza di panna fresca liquida
  • mezza tazzina da caffè di rum o brandy
  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 50 grammi di burro
  • due cucchiai di pistacchi sminuzzati

Preparazione: anche questa ricetta è davvero facile. Ecco i vari passaggi…

  • Per prima cosa riducete il pandoro in briciole, magari usando un mixer.
  • Successivamente mischiatelo con il rum (o il brandy) e la panna fresca. Mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo e riponetelo in frigorifero almeno mezz’ora.
  • Tirate fuori dal frigo e fate a mano 8 palline grosse più o meno come un bignè, appoggiandole su carta antiaderente.
  • Sminuzzate il cioccolato ancora dentro la confezione, in modo da non sporcare, sbattendolo sul piano di lavoro: una volta ridotto a pezzettini, trasferitelo in una ciotola, aggiungetevi il burro e fate sciogliere il tutto a bagnomaria, mescolando il tutto con un coltello o una spatola.
  • A questo punto ci siamo: copriamo i tartufini o bignè a dir si voglia col cioccolato e copriamo con pistacchio a piacere.

Ricorda: in alternativa ai pistacchi, potete usare qualsiasi altra frutta secca, magari avanzata durante le feste!

E voi, avete altre idee su come riciclare il pandoro?

Altre ricette anti-spreco che ti potrebbero interessare:

Outbrain