Come si finanzia l’apertura di un negozio biologico?

di Magi il 8 marzo 2011

Come farsi finanziare per l’apertura di un negozio bio?

Abbiamo visto quante e quali sono le possibilità di aprire un’attività biologica in franchising e che ognuna di esse presenta dei costi per l’approntamento dei locali e per l’apertura della attività.

A questo punto diventa interessante scoprire quali sono le modalità con cui è possibile finanziare l’apertura di un negozio biologico.

Iniziamo col dire che non esistono misure di sostegno specifiche per il mondo del biologico ma che si può attingere all’ampio bacino dei cosiddetti ‘finanziamenti a fondo perduto’, ovvero prestiti concessi da Enti Pubblici (Locali, Regionali, Nazionali ed Europei) o anche Istituti di Credito, diretti a particolari categorie di persone che abbiano intenzione di avviare un’attività di impresa, non solo commerciale, purché essa risponda agli specifici requisiti richiesti dall’ente erogante.

Chi sono i soggetti più favoriti? Solitamente vengono privilegiati i giovani, le donne, i disoccupati, le associazioni no profit, gli imprenditori di settori o di zone disagiate. Inoltre, gli stessi fondi possono essere riservati a impieghi che favoriscano lo sviluppo di nuove figure professionali.

Come rivela il loro stesso nome, infine, i finanziamenti a fondo perduto erogati a favore dei progetti giudicati idonei alla sovvenzione non dovranno poi essere restituiti. A seconda dei casi, il finanziamento a fondo perduto copre una percentuale dell’ammontare della somma richiesta per un dato progetto, percentuale che solitamente varia da un minimo del 50% ad un massimo del 100%, cioè uno stanziamento a copertura dell’intera cifra.

Oltre ai finanziamenti pubblici e a fondo perduto, è possibile ricorrere a finanziamenti o prestiti a tasso agevolato erogati da istituti privati, specialmente da quelli che mostrano particolare attenzione alle iniziative a sostegno della piccola imprenditoria e a settori di “nicchia”, che altrove faticherebbero a trovare spazio.

Tra gli altri, segnaliamo, in particolare, l’attività di sostegno economico offerto dalla Banca Etica, che ispira tutta la sua attività, sia operativa che culturale, ai principi della Finanza Etica: trasparenza, diritto di accesso al credito, efficienza e attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni economiche. Tutto questo al fine di una gestione del risparmio orientato verso iniziative socio-economiche che perseguano finalità sociali e che operino nel pieno rispetto della dignità umana e della natura.

I settori privilegiati da Banca Etica per la concessione del credito comprendono, oltre la cooperazione sociale, la cultura, la società civile e, non da ultimo, anche l’ambiente.

Le richieste di finanziamento sono sottoposte ad un duplice criterio di valutazione: in primo luogo, la capacità di restituzione del prestito, ossia la capacità del richiedente di utilizzare in modo efficace il finanziamento e il relativo rientro dello stesso; in secondo luogo, l’impatto ambientale e sociale del progetto.
Tutte caratteristiche che, di sicuro, appartengono e caratterizzano di fatto un progetto quale l’apertura di un negozio biologico.

Il rapporto con i clienti, nell’ottica della concessione di un finanziamento, è ispirato ai seguenti principi:

-       trasparenza e comunicazione: cioè, informazioni chiare e puntuali sulle condizioni degli strumenti utilizzati, utilizzando lo strumento dell’estratto conto per informare periodicamente i clienti sulle iniziative della banca;

-       partecipazione: cioè, disponibilità a collaborare nel sottoporre l’attività per cui si richiede il finanziamento alla valutazione dell’impatto socio-ambientale;

-       equa distribuzione delle risorse: cioè, applicazione di condizioni uniformi in tutta Italia, non applicazione della commissione di massimo scoperto e valorizzazione dell’appartenenza a reti o consorzi di solidarietà nella valutazione del rischio.

Come si può ben vedere, sono dunque molteplici le opportunità per ottenere fondi per l’apertura di un’attività quale può essere la conduzione di un negozio biologico.

Ecco le altre tappe della nostra Guida all’apertura di un negozio Biologico:

Articoli correlati:

Ti è piaciuto questo articolo?
           

Lascia un Commento

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento


2 × otto =