Come ti costruisco una casa di paglia

di Luca Scialò del 14 novembre 2012

La paglia è un ottimo materiale adatto a vari utilizzi ma lo sapete che potrebbe essere utilizzata anche per farci delle case, un po’ come uno dei tre porcellini nella famosa fiaba. Di seguito vi diamo qualche dritta, qualora stiate pensando di costruire o rivestire anche la vostra abitazione con della paglia.

E’ un prodotto naturale al 100% che non richiede alcun tipo di pre-trattamento. Tutto quello che bisogna garantire è che le balle di paglia siano di buona qualità.

Inoltre è un materiale che riduce le emissioni di CO2 e alla fine della sua vita operativa diventa un residuo completamente biodegradabile. Le balle di paglia sono tecnicamente molto efficienti per l’isolamento termico e acustico, ampiamente conforme alle normative vigenti.

SCOPRI ANCHE: Strawbale House, la casa di paglia prefabbricata

Il materiale è anche facile da applicare e la semplicità del suo utilizzo nella costruzione lo rende uno dei più prodotti più facilil da utilizzare. La procedura si basa sulle balle impilate una sopra l’altra come mattoni giganti, senza apporre alcuna colla, poiché si sostengono a vicenda. Un altro vantaggio è che essendo un materiale poco costoso, fa sì che anche la casa stessa lo sia.

I principali problemi si possono riscontrare con l’acqua, per cui è importante proteggerla, specie dall’umidità. Altro suo nemico è il fuoco, giacché la paglia sciolta brucia molto facilmente ma c’è anche da dire che le balle di paglia compattate hanno poca aria dentro perché molto dense e ciò rallenta la combustione.

Per risolvere i problemi causati da acqua e fuoco è comunque consigliabile effettuare un buon rivestimento, una specie di intonaco. Una parete di paglia infatti non deve differire da quella di una casa convenzionale. Le guaine sono fatte di argilla o calce, dando una più creativa e organica finitura a pareti che raggiungono comunque il ragguardevole spessore di circa 2 metri.

VAI A: Costruire con le balle di paglia, libro di Barbara Jones

E’ consigliabile evitare l’uso di clip metalliche alle pareti in quanto promuovono la condensazione di aria calda e umida all’interno della casa. Inoltre è meglio usare una vernice a base di latte di calce traspirante o di calce per proteggere l’edificio dagli agenti atmosferici. La calce è costituita da una porzione di sabbia bagnata e può essere colorata con pigmenti o vernici in polvere.

Inutile dire che tutti potrebbero farsi una casa di paglia ma pochi possono realmente farlo, visti i suoi limiti ‘tecnici’, specialmente in città. Magari si può pensare a questa alternativa tecnica edilizia per la classica casetta che i nonni ci hanno lasciato al paese o in campagna… Voi che ne dite?

ps l’immagine dell’articolo appartiene al “Progetto EVA, di Beyond Architecture Group”

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *