Compost senza odori con il nuovo robot mangia-rifiuti dell’Università di Catania

di Luca Scialò del 2 dicembre 2014

Un compost senza odori? Presto sarà possibile, grazie ad una invenzione sviluppata in Sicilia

Da Catania arriva N.O.WA.S.T.E., un robot da cucina che permette di trasformare i rifiuti organici in pre-compost per di più in modo inodore. Esso è stato ideato dall’IRSSAT (Istituto di Ricerca, Sviluppo e Sperimentazione sull’Ambiente ed il Territorio) di Catania. Esso rientra nel quadro del programma Europeo LIFE+, in compartecipazione con la Regione Sicilia e l’Università di Catania.

N.O.W.A.S.T.E. è l’acronimo di “New organic waste sustainable treatment engine” (nuovo robot per il trattamento sostenibile dei rifiuti organici).

SPECIALE: La guida al compostaggio domestico

Come funziona? Prevede, dopo la triturazione dei rifiuti, l’uso di una miscela di enzimi, che bloccando i cattivi odori trasformano in pre-compost i residui alimentari che usualmente vengono conferiti in discarica. Alla fine del ciclo, questo compost senza odori, o meglio pre-compost prodotto in ogni casa grazie al nuovo robot, potrà invece essere conferito direttamente alle aziende di compostaggio. Infine, il compost finale sarà utilizzabile in agricoltura.

La sperimentazione di questo robot domestico avverrà nei comuni di Castelmola, Gaggi e Melilli, località sociologicamente molto diverse tra di loro, in cui verranno installati 1.000 prototipi affidati ad altrettante famiglie. Il test durerà 30 mesi e saranno valutate tutte le fasi del suo utilizzo. L’entusiasmo è stato tanto, con molte richieste.

Per saperne di più: sito ufficiale

Ti potrà interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *