Conservatorio di Pomona needs help! Per non distruggere la sua incredibile raccolta di specie vegetali tipiche

di Erika Facciolla del 19 dicembre 2012

Il conservatorio botanico pugliese di Pomona chiede aiuto per salvare gli oltre 800 alberi custoditi nel giardino e nel frutteto della struttura, oggi a rischio per l’incuria degli enti pubblici.

Un appello rivolto ai cittadini che invita tutti a diventare ‘custodi’ di un albero da frutto attraverso la campagna di sensibilizzazione lanciata dal sito ufficiale del Conservatorio www.pomonaonlus.it.

Con soli 15 centesimi al giorno (50 euro all’anno) chiunque potrà prendesi cura di una pianta garantendole le giuste cure e la manutenzione di cui ha durante l’anno. 15 centesimi non solo per salvare un albero, ma soprattutto per preservare uno dei patrimoni verdi più preziosi d’Italia, scrigno di biodiversità, sapori, profumi e di una storia  le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

Leggi anche:

Tra le rare specie presenti nel giardino, spicca il prezioso cachi di Nagasaki, un germoglio salvato dal disastro atomico: il simbolo più forte e vivido della bellezza della natura contrapposta allo scempio della guerra.

Adottare uno di questi alberi potrebbe essere anche un originalissimo regalo di Natale, per sé o per un familiare, nonché un modo per diventare soci dell’associazione no-profit Pomona Onlus.

Un'altra bella immagine dal Conservatorio di Pomona

In qualsiasi momento sarà possibile controllare lo stato di salute della pianta adottata e il modo in cui i soldi donati verranno utilizzati. E voi cosa aspettate ad adottare il vostro albero?

SPECIALE: idee per un Natale eco-sostenibile:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *