Cosmetici biologici: cosa sono e come cercarli online

di Melania del 9 agosto 2016

Cosa sono i cosmetici biologici e dove controllare online che siano prodotti con materie prime da agricoltura biologica certificata.

Cosmetici biologici: se volete comprare un cosmetico biologico, dovete sapere di cosa state parlando. E’ importante riconoscerli e sapere come cercarli in rete per essere sicuri di quello che state per utilizzare sulla vostra pelle, e magari quella dei vostri figli.

Cosa sono i cosmetici biologici

Per cosmetici biologici si intendono i cosmetici prodotti a partire da sostanze naturali (solitamente di origine vegetale) che risultino non dannosi per l’organismo ed abbiano un basso impatto ambientale.

Per quanto sia difficile utilizzare solamente sostanze non trattate nei prodotti per il viso, i capelli e il corpo, un cosmetico per essere certificato come biologico deve contenere percentuali basse o inesistenti di tensioattivi, paraffina, siliconi,coloranti di sintesi derivati del petrolio, parabeni, allergizzanti. Non deve utilizzare OGM o radiazioni ionizzanti, bensì tramite materie prime di agricoltura biologica certificata in tutti i casi in cui queste siano disponibili.

Una certificazione può anche tenere conto di due ulteriori fattori.

A livello di materie prime, che dovrebbero sempre avere una filiera tracciabile, si deve garantire eticità, ecologicità e naturalità. E spesso i consumatori chiedono che alcune siano anche a km zero, provenienti da zone poco distanti (ad esempio gli oli essenziali devono essere puri al 100% ma possono arrivare da coltivazioni bio italiane).

Inoltre è interessante sapere se questi prodotti non sono stati testati sugli animali.

cosmetici biologici: gli enti di certificazione

Esistono degli enti di certificazione dei cosmetici naturali e bio in Europa che controllano gli standard per la certificazione dei prodotti cosmetici (Cosmos). Si tratta di indicazioni risultanti da un accordo tra i principali enti presenti nei paesi dell’UE. Esso regolamenta le caratteristiche fondamentali dei prodotti per il corpo affinché questi possano essere considerati biologici o naturali.

Per quanto riguarda i prodotti italiani, il Ministero dell’Agricoltura ha riconosciuto due enti di certificazione: ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale) e CCPB (Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici).

Al momento dell’acquisto, quindi, è sempre opportuno visionare la confezione alla ricerca del logo o sigillo di un ente di certificazione affidabile e imparare a leggere l’INCI, l’elenco di tutti gli ingredienti del prodotto in questione che deve essere riportato sulla confezione per legge.

cosmetici biologici

cosmetici biologici: le certificazioni

Cosmetici biologici: il mercato dei prodotti di bellezza biologici

Secondo uno studio condotto da Trasparency Market Research, la domanda globale di prodotti organici per la cura del corpo ammontava a 5.8 miliardi di euro nel 2012 e dovrebbe raggiungere i 10 miliardi entro il 2018. Un aumento considerevole, dovuto principalmente a due fattori: l’ingresso sul mercato di grandi multinazionali e una trasformazione nello stile di vita del target di mercato di questo tipo di prodotti.

Se da un lato le grandi società stanno dando enorme visibilità a questo genere di prodotti, infatti, dall’altro i consumatori sono sempre più consapevoli delle loro scelte rispetto ad alimenti e prodotti con un impatto sulla salute, e quindi anche dei cosmetici.

Scopri anche le nostre ricette per.. cosmetici naturali fai da te

Il filtro bio di ShopAlike.it

ShopAlike è un comparatore di prodotti che aggrega in un unico sito le offerte di centinaia di e- commerce e permette di filtrarle in modo dettagliatissimo secondo le esigenze più svariate.

L’introduzione del filtro bio all’interno della sezione bellezza” – ci ha detto Riccardo Nava, quality manager presso ShopAlike.it – “è la risposta a una domanda commerciale sempre più pressante e uno strumento che connette i negozi partner ad un target più consapevole e attento alla salute e all’ambiente”.

La raccomandazione verso gli utenti” – continua Nava – “è però sempre quella di leggere gli ingredienti presenti sulle schede prodotto dei vari e-commerce, al fine di effettuare un acquisto realmente consapevole. Il nostro filtro si basa interamente sulle informazioni forniteci dai negozi e sappiamo bene quanto la definizione di ‘biologico’ possa variare da Paese a Paese e come tenda a mutare nel corso del tempo”.

shopalike

Per questo è importante controllare sempre l’INCI – se disponibile online – e magari fare un salto direttamente in negozio o sul sito del produttore se abbiamo ancora dei dubbi.

Sui cosmetici dobbiamo pretendere che offrano rispetto per l’ambiente, per le risorse naturali, ma anche per la nostra pelle!

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *