Cosmetici green con le erbe alpine

di Erika Facciolla del 27 gennaio 2014

Le meravigliose valli del Trentino e gli incantevoli paesaggi disegnati da una natura quasi incontaminata su cui si stagliano fiere e maestose le vette dolomitiche, sembrano essere creati appositamente per ricordare all’uomo che lontano dalla città e dai suoi ritmi frenetici è possibile trovare un’oasi di serenità dove abbandonarsi alla natura senza rinunciare alle proprie ambizioni.

E’ ciò che deve aver pensato Moira Donati, titolare dell’azienda agricola trentina ‘Agrilife’, che qualche anno fa ha lasciato una carriera brillante e promettente in città per ritornare alle origini, proprio lì, sulle sue montagne, attirata dal richiamo della stella alpina.

SCOPRI ANCHE E NOSTRE GUIDE: Sulle piante della salute

Da allora Moira ha fatto tanta strada ed è riuscita a seguire la propria passione per la Natura sposando un metodo innovativo e multifunzionale per far prosperare l’attività di famiglia che oggi è dedita principalmente alla produzione di prodotti cosmetici naturali preparati con le erbe raccolte su quelle stesse cime. Un mix di tradizione e innovazione che è valso a Moira Donati un riconoscimento importante: l’Oscar agricoltura green 2013 assegnato pochi mesi fa da Coldiretti per la categoria ‘Non solo agricoltura’.

LA NOSTRA GUIDA:

Le linee di cosmetici naturali realizzati con erbe alpine come la stella alpina, l’arnica, il pino mugo e il genepy (artemisia genipi) sono la punta di diamante di un’azienda che è riuscita a ritagliarsi un’interessante fetta di mercato attraverso il web. Ed è proprio per questa capacità e questo intuito per gli affari che Coldiretti ha deciso di premiarla: la dimestichezza con le nuove tecnologie e la straordinaria capacità di analisi del mercato dimostrati da Moira in un momento in cui non si sente che parlare di ‘crisi’ economica e di inerzia imprenditoriale.

LO SAPEVI CHE… Molte erbe usate per millenni stanno sparendo?

Le linee cosmetiche firmate Agrilife sono due: ‘Fior di latte’ e ‘Fior di montagna’. In entrambe, tecnologia e natura si fondono per offrire una gamma di prodotti cosmetici naturali di altissima qualità, messi a punto attraverso le tecniche di estrazione e lavorazione più sofisticate e moderne per realizzare quel concetto di ‘benessere naturale’ che è alla base della bio-cosmesi moderna.

Sia le erbe che il latte di asina utilizzato sono rigorosamente a km 0, arricchiti con estratti naturali come quello di enagra (Oenothera biennis) che è una preziosissima fonte di acido gamma-linolenico, dalle note proprietà elasticizzanti e dermorestitutive che esaltano le caratteristiche del latte.

Totalmente vegetale è, invece, la gamma di prodotti della linea cosmetica ‘Fior di montagna’ realizzata con piante ed erbe fresche coltivate direttamente nei campi dell’azienda con metodi biologici e mescolata ad estratti naturali di altre piante alpine come il pino mugo e il timo.  Creme idratanti, tonici, balsami, bagnodoccia, latte solare, sieri per il viso e schiume emollienti sono solo alcuni esempi dei tanti prodotti di bellezza 100% bio ispirati ai profumi e alle preziose virtù di una natura che, sui questi pendii, sa essere davvero generosa.

LEGGI ANCHE: Oscar agricoltura green 2013, ecco i progetti vincitori

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *