Cucina naturale: un nuovo modo di cuocere il cibo… nella borsa!

di Claudia Raganà del 12 febbraio 2014

Cucinare in modo naturale e con il minimo impiego di energia oggi è possibile. Non stiamo parlando di avveniristiche invenzioni, belle ma complicate da usare o troppo costose. No, parliamo di una semplice sacca che consente ai cibi di cuocere in modo totalmente naturale.

LA NOSTRA GUIDA:Come risparmiare acqua in cucina

La Wonderbag nasce dall’idea di una donna sudafricana, Sarah Collins, con lo scopo di risparmiare energia per cucinare, in un paese come l’Africa, dove, come tutti sappiamo, la quasi totalità della popolazione vive ben al di sotto della soglia di povertà.

Il grande vantaggio di questa borsa termica a cottura lenta è che non impiega in nessun modo energia elettrica o gas per far cuocere le pietanze e, nonostante questo, svolge egregiamente il suo lavoro. Tutto quel che va fatto è avviare la cottura su un fornello, per circa 5 minuti (es. stufati di carne, verdure, ecc.).

SCOPRI COME… Costruirsi una cucina solare da soli

Quando il cibo ha preso il suo bollore è il momento di spegnere il fornello e trasferire la pentola sigillata con il coperchio nella Wonderbag, chiudendo bene la borsa, per mantenere il calore. Le pietanze proseguiranno la cottura per il tempo necessario (4 ore per uno stufato di carne).

La Wonderbag mantiene la temperatura della pentola fino a 12 ore e cuoce in modo sano, perché trattiene il vapore generato durante la cottura. Può essere acquistata online per 50$ (circa 37 euro) su Amazon US. L’acquisto di questa borsa rappresenta anche un’ottima occasione per partecipare ad una iniziativa di solidarietà: per ogni pezzo acquistato, infatti, verrà donata una Wonderbag ad una famiglia africana.

LEGGI ANCHE: Risparmiare energia anche come modo di vivere: alcuni consigli pratici

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *