Dagli USA arriva la mucca pulita: minori emissioni di gas per gli allevamenti bovini

di Erika Facciolla del 10 maggio 2014

Ha conquistato l’interesse di stimati ambientalisti internazionali, le prime pagine delle testate giornalistiche più prestigiose e, di recente, l’attenzione dello stesso presidente americano Barack Obama. Dagli USA arriva la mucca pulita: minori emissioni di gas per gli allevamenti bovini,

La ‘nuova’ mucca è meno flatulenta e sottoposta a diete e terapie specifiche per salvare il Pianeta dall’effetto serra; una sfida tecnologica ora sul banco dei ‘potenti’ della Terra.

LO SAPEVI? Mucche a basse emissioni: la Frisona batte tutti

Il piano di controllo varato dalle massime autorità americane e supportato dal contribuito dei più importanti scienziati del Paese, è stato ufficializzato il mese scorso e ribattezzato non a caso ‘Cow of the future project, la cui regia è diretta dall’Innovation Center for US Dairy, un importante centro di ricerca al servizio dell’industria lattiero-casearia a stelle e strisce con sede nell’Illinois, che già si è auto-definita ‘il laboratorio che fabbricherà la prima mucca-atleta della storia’.

 SCOPRI COSA CAMBIA… Allevamenti intensivi in Italia, cosa sta cambiando

Una sana dieta, qualche pillola benefica e integratori alimentati addizionati al mangime sono alcuni degli strumenti previsti dal piano approvato dalla autorità federali per ridurre drasticamente le emissioni di gas sprigionate nell’atmosfera dalla flatulenze e dalla ruminazione delle mucche. L’obiettivo è abbattere quella notevole percentuale di emissioni causate da una scorretta alimentazione, mirata per lo più a far ingrassare anzitempo le mucche ma che non è la loro, i cereali.

LEGGI ANCHE: Antibiotici in pesce e carne proveniente da allevamenti intensivi

Un altro filone della ricerca punta invece a ‘catturare’ il gas metano prodotto dai bovini e sfruttarlo per produrre energia. Per riuscirci, i ricercatori sperimenteranno un apposito zainetto contenitore su un campione di mucche: si stima che le flatulenze emesse da una sola mucca in un giorno potrebbe essere sufficienti a far funzionare un elettrodomestico come il frigo o il forno.

VAI A: Stop all’emissione di CO2 dall’allevamento grazie alle mucche che non emettono flatulenze

Che l’esuberanza esofagea e il meteorismo dei bovini costituisca uno dei principali fattori di inquinamento atmosferico è ormai noto a tutti; si pensi che mediamente una mucca genera tra i 250 e i 300 litri di metano al giorno.

Un problema che farà sorridere molti, ma non le autorità americane che, con l’Argentina, gestiscono il più grande parco-bovini del mondo destinati all’allevamento industriale, per un totale di 88 milioni di animali. Provate a far due contie capirete perché dagli USA arriva la mucca pulita…

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *