Dall’11 marzo stop UE ai test su animali per i cosmetici

di Erika Facciolla del 11 febbraio 2013

Rivoluzione nel campo della cosmesi: grazie alle nuove normative imposte dall’UE, dal 15 marzo 2013 sarà assolutamente vietato importare e vendere prodotti o ingredienti cosmetici testati sugli animali; dal 15 luglio 2013, invece, anche le etichette dei prodotti dovranno essere adeguate al nuovo regolamento atto a  garantire la sicurezza dei consumatori.

Con questo provvedimento l’Unione Europea mette la parola ‘fine’ anche all’ultima deroga per alcuni test di tossicità che fino ad oggi potevano ancora essere compiuti sugli animali. Una decisione acclamata dalle associazione animaliste, ma considerata dalle industrie del settore un colpo fatale all’innovazione e alla ricerca in campo cosmetico.

FOCUS: Arrivano finalmente i test di tossicità robotizzati

Per quanto riguarda le etichettature dei prodotti, invece, le direttive UE prevedono che dal luglio prossimo i nano-materiali presenti in pigmenti, emulsioni e prodotti per la cura della pelle, e in generale tutti i componenti di grandezza inferiore a 100 nm, dovranno essere riportati chiaramente sulle etichette con la dicitura ‘NANO’.

Sempre a luglio si renderà obbligatoria la tracciabilità della filiera produttiva e distributiva dei prodotti, mentre le pubblicità veicolate tramite media dovranno rispondere a 6 parametri di riferimento: veridicità, conformità alla legge, onestà, prove di supporto, equità, scelta informata.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *