Detersivi per neonati e bambini con ingredienti naturali

di Chiara Greco del 28 novembre 2015

Sapete preparare dei detersivi per neonati e bambini con prodotti esclusivamente naturali che rispettino la loro cute delicata. Ci sono anche alcuni accorgimenti per fare il bucato del bébé. Scopriamoli tutti!

Sono in molte le donne che scelgono di optare per comportamenti e acquisti bio quando diventano mamme, perché cominciano ad avere una maggiore sensibilità sul futuro del nostro Pianeta e di quale eredità avranno i loro figli.

Per le neo-mamme uno degli aspetti che più le coinvolge è il bucato e una delle domande più ricorrenti è: come posso pulire a fondo i suoi vestitini senza risultare aggressiva per la delicata pelle del mio bébé?

Le opinioni sono molteplici e ogni mamma potrebbe dire la sua. E su questa ‘corvée‘ casalinga sono molte coloro che decidono di adottare regolarmente detersivi che rispettino non soltanto l’ambiente ma anche la fisiologia dei bambini.

Lo sapevi che… Si può pulire tutto con aceto e bicarbonato

A questo proposito ci sono alcuni accorgimenti che si potrebbero sfruttare per svolgere la pratica del bucato in modo il più possibile eco-sostenbile.

Sfatiamo subito un mito: per lavare bene gli indumenti di un neonato non è indispensabile sterilizzarli a temperature molto alte, anzi, secondo alcuni esperti questa modalità li renderebbe meno protetti e più esposti alla contaminazione di agenti esterni nocivi, e di sicuro se si utilizzano detersivi in grande quantità, rischiamo ai piccoli dermatiti varie.

Fare il bucato separato dal resto della famiglia è una buona idea, ma basta l’uso di un buon sapone di Marsiglia con l’aggiunta, magari, di bicarbonato per sbiancare e proteggere i capi.

Anche l’uso dell’ammorbidente è sconsigliato in quanto deposita un film trasparente sui tessuti che può causare allergie alla pelle. Se si utilizza un mezzo bicchiere di aceto bianco, i vestitini del piccolo resteranno ugualmente morbidi e soffici, senza risultare dannosi.

Ecco la nostra… guida ai detersivi fai da te!

Detersivi per neonati e bambini

Detersivi per neonati e bambini

Un’altra precauzione utile per un bucato più green dei capi dei neonati è quella di evitare trattamenti sbiancanti con additivi e candeggi vari, per evitare il rischio di dermatiti e allergie a carico della loro pelle delicata. Ricordiamo che a parte alcuni capi in cui una detersione ‘energica’ è essenziale perché sono sempre molto sporchi, come  pannolini in tessuto, bavaglini e lenzuola, tutto il resto non necessità di forti azioni lavanti. L’aumento delle allergie è un dato oggettivo che ormai numerosi studi confermano essere legato all’eccessiva pulizia degli ambienti in cui viviamo.

Li conosci? 

Se le macchie sono grasse si possono utilizzare ingredienti naturali come il succo di limone, l’olio di eucalipto, il talco o la farina, la regola è prima è meglio si pulisce!

Non è finita qui però. Anche stendere i vestiti dei piccoli richiede maggiore attenzione. Stenderli al rovescio perché non ingialliscono è una buona abitudine, ma anche fare attenzione se gli indumenti si asciugano all’esterno. Infatti sarebbe meglio evitare gli orari della mattina e del tardo pomeriggio perché sono quelli con maggiore concentrazione di traffico e di polveri sottili che potrebbero contaminare le fibre dei vestiti.

Ovviamente nei negozi e nella GDO di molte città sono in vendita buoni detersivi adatti ai neonati: alla spina o confezionati, liquidi o in polvere, l’offerta del settore è ampia (tra i principali: detersivo in polvere per lavatrice Esselunga Ecolabel, Coop Viviverde, detersivo liquido lavatrice per capi delicati EcorNaturasì). Per i più esigenti e attenti all’etica sostenibile invece sono tanti anche i siti web e i forum dedicati che offrono consigli pratici.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *