Douglas Tompkins, l’eco-miliardario

di Erika Facciolla del 29 novembre 2013

Avete presente il noto marchio americano ‘The North Face’ che produce ed esporta in tutto il Mondo abbigliamento tecnico, calzature e accessori per la montagna? Ebbene, il suo storico fondatore, il miliardario Douglas Tompkins, è un vero amante della montagna e della Natura tanto che oggi è uno degli eco-milionari più famosi e impegnati del Pianeta.

Ancora 18enne, Tompkins ha iniziato ad avvicinarsi agli sport invernali partecipando ad una competizione sciistica in Cile. Un vero e proprio colpo di fulmine, visto negli anni a seguire il giovane continuò a coltivare la sua passione per la montagna facendo da guida in ardite spedizioni su Alpi, Pirenei, Ande e Himalaya.

LO CONOSCI? Cosa vuol dire Greenwashing

Dopo qualche tempo, a solo 21 anni, Tompkins fondava assieme a sua moglie Susie un’azienda che produceva abbigliamento outdoor, cominciando così a collezionare un successo imprenditoriale dopo l’altro. Il trionfo fu repentino ma il magnate americano aveva tutt’altri progetti per sé e nel 1994, infatti, cedette tutte le sue quote alla moglie per poter dedicarsi alla sua vera passione: la Natura.

Sembra una bella favola, il tipico ‘sogno americano’ che si realizza, o se volete la parabola esistenziale di un vero e proprio ‘self-made-man’, ma quella di Douglas Tompkins è soltanto la storia di un uomo che ha saputo costruire un impero economico senza vendere l’anima al diavolo.

SCOPRI I: Parchi Naturali Italiani, quanti e dove sono?

Anzi, con quei soldi ha iniziato a comprare grandi appezzamenti di terreno nel Sud America, in particolare Cile, dove tutto è cominciato, per salvare quelle terre dall’abusivismo edilizio e dall’agricoltura intensiva, a differenza dei vari latifondisti.

Vi state chiedendo cosa fa, Tompkins, degli sterminati territori che compra? Li trasforma in parchi nazionali dove, con la collaborazione del Governo locale e delle associazioni ambientaliste attive, promuove progetti di tutela faunistica, pratiche di agricoltura sostenibile ed ecologica e iniziative a difesa della biodiversità.

Oggi Tompkins è il più grande proprietario terriero dell’intero Cile ma la sua generosità non è semplicemente green washing, ma un atto di devozione nei confronti della terra e, indirettamente, dell’uomo. Proprio in Cile,infatti, l’eco-milionario americano ha fondato la ‘Foundation for Deppe Ecology’ e ‘The Conservation Land Trust’, due organizzazioni dedite alla conservazione delle aree silvestri e alla promozione dell’attivismo ambientale.

LEGGI ANCHE: Gordon Sato, un giapponese in Africa contro povertà e riscaldamento globale

Sul sito ufficiale www.tompkinsconservation.org è possibile conoscere tutte le iniziative e i progetti sostenuti finora da mister Tompkins e gli obiettivi futuri che la sua fondazione intende perseguire. Lontano dai riflettori e dalla luci della ribalta, Douglas Tompkins rappresenta un raro esempio di dedizione e impegno da ammirare e (magari) emulare.

SCOPRI ANCHE QUESTO: L’indio che combatte con Google e Facebook la distruzione della sua foresta

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *