Eco-prodotti, per scongelare le strade in Canada si usa la barbabietola

di Claudia Raganà del 10 febbraio 2014

Con l’arrivo dell’inverno, uno dei principali problemi delle Amministrazioni comunali nord americane è senz’altro quello di mantenere le strade sicure e sgombre da neve e ghiaccio.

I tradizionali metodi che vengono utilizzati, come sale e sabbia da buttare sulle strade, oltre ad avere un importante impatto economico sulle casse delle municipalità, porta degli effetti collaterali da non sottovalutare. Il sale si riversa nei corsi d’acqua limitrofi, alterando la composizione delle acque, mentre la sabbia in primavera deve essere spazzata via dalle strade, per evitare che possa danneggiare le strade. Il tutto ha un costo non indifferente per i cittadini e per l’ambiente.

FORSE POTREBBE INTERESSARE: La quinta stagione,il film dove l’inverno non finisce mai

Così, si cercano alternative. E spesso si trovano. Ad esempio, sapevate che il succo della barbabietola è un ottimo antighiaccio? Ebbene si. Canada e Stati Uniti stanno sperimentando questo nuovo additivo, il Beet 55, una mistura a base di succo di barbabietola e soluzione salina che, spruzzato sulle strade prima delle nevicate, crea una sorta di patina sull’asfalto, che non permette alla neve di attaccare, sedimentare e trasformarsi in ghiaccio.

Il tutto a costi decisamente più contenuti e senza nessun effetto collaterale sull’ambiente. Il composto infatti, pur avendo un colorito marroncino, non macchia le strade e viene lavato via con l’acqua piovana, senza necessità di essere rimosso.

LEGGI ANCHE: Guida all’efficienza energetica, come risparmiare sul riscaldamento

La prima città ad utilizzare il Beet 55 sulle strade fu Chicago nel 2009; a seguire le canadesi Montreal (2010), Ottawa (2011) e di recente Toronto. Questo composto non è corrosivo come la tradizionale mistura di acqua, sale e sabbia anti-gelo e consente di ridurre fino al 40% la quantità di sale solitamente utilizzato, con conseguente diminuzione di costi per la manutenzione delle strade.

Interessanti i benefici in termini di costi, è vero, ma è soprattutto l’ambiente a ringraziare per l’utilizzo di prodotti completamente naturali.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *