Egadi coperte di catrame. Iniziate operazioni di pulizia.

di Luca Scialò del 9 febbraio 2013

Le meravigliose Isole Egadi sono minacciate dal catrame. Circa 2.000 kg ricoprono le spiaggie delle coste a nord ovest di Favignana – tra punta Sottile e punta Ferro e l’isola di Levanzo. L’ipotesi più accreditata è che il greggio sia stato scaricato in mare da una petroliera.

Da alcuni giorni è partita la difficile opera di bonifica. Dal litorale sabbioso sono stati già raccolti 400 kg di catrame, mentre è più difficile operare sulla parte che ricopre gli scogli, rimossa nei prossimi giorni, quando si sarà seccato. Si parla addirittura di evento doloso e non di incidente.

LEGGI ANCHE: Isole Egadi: un futuro ecosostenibile?

Sono state messe in piedi alcune iniziative per aiutare i tanti volontari impegnati.

La compagnia navale Ustica Lines ha deciso di far viaggiare gratuitamente i volontari diretti sulle isole per la bonifica sui propri natanti, così come  la Siciltransfert.

D’altronde la salvaguardia delle isole interessa tutti, anche le compagnie navali, che in estate sarebbero danneggiate se l’habitat dello stupendo arcipelago venisse compromesso.

SCOPRI ANCHE: In Sicilia c’è Eco-punto: il primo franchising dove i rifiuti riciclabili sono barattati con alimenti

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *