Energy Sail e Aquarius Eco-Ship, le nave a ‘vele solari’

di Erika Facciolla del 6 gennaio 2013

‘Finché la barca va, lasciala andare’ recitava una popolare canzone. Meglio ancora se la barca in questione è in grado di solcare i mari a vele … solari (!) spiegate. Sì, avete capito bene: vele solari, come quelle progettate dalla società giapponese Eco Marine Power che presto saranno montate su avveniristiche eco-navi e petroliere impiegate per il trasporto transoceanico di grossi carichi.

Il prototipo si chiama ‘Energy Sail’ ed è particolarmente adatto per navi di superficie senza pilota ma anche piccole imbarcazioni, come traghetti e pescherecci. Una vera rivoluzione per il settore che consentirà di sfruttare – grazie alla sofisticata tecnologia impiegata – sia l’energia eolica che quella solare e ridurre così l’impatto ambientale delle navi stesse sull’ambiente.

L’ingresso delle energie rinnovabili nel comparto navale potrebbe segnare una piccola ‘svolta’ sia sotto il profilo economico che ambientale, con una significativa riduzione delle emissioni nocive (circa il 3%), soprattutto se ben integrate in sistemi ad alta efficienza energetica appositamente sviluppati. Le ‘Energy Sail’, infatti, diventeranno parte integrante di un più vasto progetto chiamato ‘Aquarius Eco-ship’, un sofisticato sistema  basato sulla tecnologia fotovoltaica in grado di ridurre il consumo del carburante impiegato normalmente per le traversate.

I costruttori assicurano che la ‘Solar Ship’ sarà in grado di coprire una distanza di 1000 chilometri ad una velocità di crociera di circa 70 km/orari utilizzando quasi esclusivamente l’energia elettrica generata dalle speciali vele montate sulla superficie dell’imbarcazione. Un modello che – se dovesse fornire le risposte sperate – potrebbe essere applicato a tanti altri mezzi di trasporto, come i velivoli adibiti al trasporto merci per i quali sono già in corso le prime sperimentazioni.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *