Le European Green Capital 2018 e European Green Leaf 2017 sono Nimega e Galway

di Marco Grilli del 7 agosto 2016

European Green Capital 2018  e European Green Leaf 2017 sono due premi  che l’Unione Europea assegna ogni anno alle città che più sis ono distinte nella tutela ambientale, e le prossime saranno rispettivamente Nimega e Galway.

Il premio per la European Green Capital 2018 vede come vincitrice la città olandese di Nimega (Njimegen in fiammingo), mentre la European Green Leaf 2017 se l’è aggiudicato l’irlandese Galway.

Il titolo di capitale verde d’Europa è un’iniziativa lanciata dalla Commissione europea nel 2008, sulla base degli sforzi compiuti da 15 città del Vecchio Continente e dall’associazione delle città estoni, che hanno trasferito la loro visione green in un premio da conferire ogni anno alla città più ‘amica’ dell’ambiente, capace di creare un ambiente urbano sostenibile e a misura d’uomo. D’altronde, l’Europa è una società sempre più urbana, e in questa difficile epoca segnata da grandi cambiamenti climatici e dall’eccessiva dipendenza dai combustibili fossili, tutte le municipalità sono chiamate a ridurre il loro impatto ambientale globale e a migliorare la qualità di vita dei cittadini.

I due premi sono riservati non solo agli Stati membri dell’Unione Europea ma anche ai Paesi candidati a farne parte ed alcuni che fanno geograficamente parte dell’Europa ma sono fuori dalla EU, ossia l’Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera. L’unica differenza è che alla prima competizione possono partecipare i centri urbani con una popolazione di oltre 100mila abitanti, mentre alla seconda solo quelli con una quota di residenti compresa fra le 20mila e le 100mila unità.

«L’essere una ‘green city’ riguarda la salute e il benessere della gente; ruota intorno ad aria e acqua più pulite, all’accesso alle aree verdi e anche al ruolo leader delle città nell’affrontare questioni più grandi, come i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità», ha dichiarato Johanna Drake, vice direttore generale della Direzione Ambiente della Commissione europea, nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi il 22 giugno 2016 a Lubiana città detentrice del titolo di Green Capital 2016.

Nel corso degli anni, i vincitori di queste due importanti onorificenze di questo tipo hanno dimostrato di possedere alti standard ambientali, di aver saputo mettere in pratica uno sviluppo sostenibile e di aver creare nuovi posti di lavoro nel settore della green economy, configurandosi come veri e propri modelli da imitare per altri centri urbani meno attenti e sensibili alle tematiche ambientali. Se il futuro del Vecchio Continente sarà sempre più orientato alla tutela delle risorse naturali il merito spetterà anche a questi ‘ambasciatori dell’ambiente’.

Ad oggi sono nove le città europee che si sono aggiudicate il riconoscimento di European Green Capital dal 2010 (nell’ordine Stoccolma, Amburgo, Vitoria-Gasteiz, Nantes, Copenaghen, Bristol, Lubiana, Essen e Nimega), mentre altre tre si sono fregiate del titolo di European Green Leaf dall’anno della sua istituzione, il 2015 (rispettivamente la spagnola Mollèt del Valles, la portoghese Torres Vedras e l’irlandese Galway). Per chi volesse saperne di più, i form di candidatura delle città vincitrici sono pubblicati sul sito dell’European Green Capital in versione integrale.

Premiare gli sforzi delle municipalità impegnate a creare il miglior ambiente urbano possibile, è divenuta una priorità in questi tempi di continue emergenze ambientali. «Due terzi degli europei vivono nelle città. La loro salute e il loro benessere dipende dal modo in cui le autorità municipali sanno affrontare le sfide ambientali. I premi riconoscono i significativi sforzi in tal senso dei centri urbani eco-friendly. Mi rallegra vedere le città di tutta Europa che si fanno avanti per mostrare i loro progressi verso un futuro più sostenibile», ha dichiarato il commissario europeo per l’Ambiente, gli Affari marittimi e la Pesca Karmenu Vella prima dell’assegnazione dei premi, sottolineando come i vincitori rappresentino un modello e ispirino altre città a rendere più sostenibili i loro spazi urbani, per renderli luoghi dove vivere, lavorare e trascorrere il tempo libero in modo più piacevole.

European Green Capital

Il titolo di European Green Leaf 2017 è andato alla città di Galway

European Green Leaf 2017: Galway (Irlanda)

Il titolo di European Green Leaf 2017 è andato alla città di Galway. La giuria ha particolarmente apprezzato l’approccio del centro irlandese alla crescita in chiave green e al supporto alle piccole e medie imprese (PMI), oltre al suo impegno nella formazione e all’entusiasmo dimostrato nel diventare un “ambasciatore verde” per il 2017 e gli anni a venire. Gli stessi giudici sono rimasti impressionati anche per l’alto coinvolgimento della popolazione (e in particolare dei giovani) ai progetti cittadini, sottolineando la partecipazione della municipalità a numerose iniziative europee.

Leggi anache:  Bristol è la green city d’Europa per il 2015

European Green Capital 2018: Nimega (Olanda)

Altrettanto vivace e originale si è rivelata la presentazione prodotta da Nimega, dichiarata European Green Capital 2018: un meritato riconoscimento per la città olandese, che ha colpito la giuria per la sua visione ambientale chiara e integrata, visto l’ampio coinvolgimento degli stakeholder e dei residenti.

Gli oltre 170mila abitanti di questo affascinante centro urbano bagnato dal fiume Waals e circondato da colline, polder e boschi, possono davvero sentirsi soddisfatti e orgogliosi per questo prestigioso premio. La vocazione green di Nimega (in fiammingo Njimegen) è indubitabile: le aree residenziali sono limitate al traffico e prevedono un massimo di velocità fissato a 30 Kmh; la maggior parte dei suoi residenti si reca al lavoro in bicicletta o con i trasporti pubblici; tutti gli autobus urbani sono alimentati con combustibili ecologici; le abitazioni lungo le arterie stradali sono isolate dal punto di vista acustico; nei distretti costruiti dopo il 1965 l’acqua piovana resta separata da quella di scarico; la raccolta differenziata è a livelli record, mentre il ricorso ai combustibili fossili per il riscaldamento è stato drasticamente ridotto.

European Green Capital

Nimega spicca come la città più green e sostenibile, fungendo da brillante esempio per l’obiettivo di transizione energetica dei prossimi anni per questo è stata nominata come European Green Capital 2018

Nel contesto olandese questa cittadina spicca come la più green e sostenibile, fungendo da brillante esempio per l’obiettivo di transizione energetica dei prossimi anni. Un risultato di tutto rispetto, per un centro urbano improntato alla vivibilità e socialità, dove sia le aziende che i residenti si riuniscono in reti operative impegnate sul fronte del risparmio energetico e della produzione di energia sostenibile.

Il Paese dei tulipani ha già fatto la sua parte: a noi resta la speranza che un giorno anche una città italiana possa fregiarsi del titolo di European Green Capital.

Lo sapevi?  E’ Francoforte la città più sostenibile del Pianeta

 

 

 

 

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *