Fieno greco: benefici e proprietà

by Maura Lugano on 3 maggio 2016

Parliamo delle proprietà e dei benefici del fieno greco, conosciuta fin dai tempi degli antichi Egizi per le sue proprietà toniche, ricostituenti e rinvigorenti.

La sua provenienza non è la Grecia, ma l’Asia e la parola “trigonella” richiama la caratteristica forma dei semi che hanno tre lati. Attualmente è una pianta coltivata soprattutto in India, nei paesi nordafricani e nell’aerea del Mediterraneo.

Come si può intuire dal nome, ha un odore particolarmente intenso, che non a tutti risulta piacevole: date le sue caratteristiche, il fieno greco è usato anche per alcuni prodotti nell’industria profumiera. Ma vediamo invece i suoi utilizzi come pianta medicinale e le sue proprietà nutrizionali.

Fieno greco come pianta medicinale

Il suo utilizzo come pianta medicinale è molto antico, già era conosciuto dagli Egizi che lo usavano per curare l’eccessiva magrezza e l’inappetenza, i Romani lo usavano come alimentazione per i gladiatori, i Greci lo usavano nell’alimentazione degli atleti. In linea di massima le proprietà che sin dai tempi antichi venivano riconosciute al fieno greco erano quelle di alimento con proprietà toniche, ricostituenti e rinvigorenti.

Ancora oggi il fieno greco è utilizzato nella dieta degli sportivi, infatti aiuta ad accumulare proteine nei muscoli, quindi contribuisce all’aumento del volume della massa muscolare e della relativa potenza, inoltra stimola l’appetito perché le sue sostanze vanno ad agire direttamente sull’area del cervello che controlla la sensazione della fame stimolando l’appetito.

Dal punto di vista nutrizionale il fieno greco contiene vitamine A, B e C, proteine, fibre, ferro e calcio.

Il fieno greco ha una certa importanza a livello di salute della donna e di trattamento dei disturbi femminili. Infatti, come antianemico, è utile per trattare l’anemia della donna in gravidanza, e anche un’arma utile per le donne che hanno appena partorito perché stimola la produzione del latte. Regolarizza le mestruazioni, allevia i dolori mestruali, nella menopausa allevia le vampate di calore e contrasta l’osteoporosi.

fieno greco

Come si presentano le piantine di fieno greco

Un altro importante pregio del fieno greco è quello di normalizzare il livello di zucchero nel sangue e quindi è di aiuto nei casi di diabete, poi abbassa il livello di trigliceridi e il livello del colesterolo LDL aumentando il livello del colesterolo HDL. Protegge l’intestino dalle ulcere.

In linea di massima, questo ingrediente aiuta la bellezza della pelle, aiuta ad attenuare le rughe e rinvigorisce i capelli.

Fieno greco controindicazioni

Non tutti sanno che il fieno greco ha effetti ipoglicemizzanti e può avere controindicazioni per soggetti diabetici che utilizzano l’insulina.

Un altro aspetto da tenere presente, per chi assume questo ingrediente, è il suo elevato apporto calorico, che potrebbe portare ad indesiderati aumenti di peso. La sua assunzione, per tanto, va sempre considerata insieme all’apporto calorico della propria dieta giornaliera e possibilmente combinandola con una costante attività fisica.

Fieno greco assunzione e modalità di utilizzo

Ci sono modi diversi di assumere questo prodotto: il modo più semplice è quello di acquistare in erboristeria o nei negozi biologici le capsule e quindi utilizzarlo come un integratore alimentare. La quantità corretta è di assumere 3-4 capsule al giorno un po’ prima dei pasti. In erboristeria di trova anche l’estratto fluido di cui si possono assumere 70-100 gocce al giorno.

In alternativa, sempre nelle erboristerie è in vendita il fieno greco in semi oppure in polvere.

Chi lo acquista in semi, può ridurli in polvere tramite un macinino o un mixer, oppure pestandoli con un mortaio. La polvere di fieno greco, che mantiene intatte le proprietà, si può consumare mescolandone alcuni cucchiai con un po’ di miele, oppure cospargendolo sulla marmellata della colazione.

Decotti e infusi al fieno greco

Con i suoi semi, si possono preparare decotti e infusi. Per preparare un decotto al fieno greco occorrono:

  • 1 l di acqua
  • 2 o 3 cucchiai di semi di fieno greco.

Preparazione. E’ consigliato lasciare di semi in ammollo nell’acqua la notte precedente. Versate l’acqua in un recipiente metallico e aggiungete i semi, fate bollire per almeno 15 minuti, poi spegnete, filtrate, lasciate intiepidire e bevete, dolcificando a piacere.

Per esaltare le caratteristiche depurative del decotto è opportuno berlo al mattino. Avendo un sapore e un odore molto intensi, chi lo assume può riscontrare la presenza del suo odore nel sudore e talvolta anche nelle urine.

Scopri le proprietà dei: semi di papavero

Fieno greco dove si compra

Ecco una serie di prodotti a base di fieno greco che puoi trovare online:

Crema Notte al Burro di Chiuri con Fieno Greco - 50 ml
€ 15
Germogli di Fieno Greco
€ 1.749
Fieno Greco Plus - 50 Capsule
Per migliorare le capacità metaboliche dell’organismo
€ 14.003
Germogli di Fieno Greco
€ 11
Fieno Greco - Infuso
€ 4.84

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *