Filippine, un paradiso per l’eco-turista

di Rossella del 15 gennaio 2014

Due ragazzi che gestiscono un piccolo tour operator localizzato nelle FilippineTropical Experience, ci hanno raccontato alcune cose su questo Paese meraviglioso che a molti di noi è ancora sconosciuto.

GUARDA LE FOTO DELLE FILIPPINE!

Guarda le foto

Forse dalle immagini della tv o dei giornali, dopo il recente tifone che ha devastato parte delle Filippine, ci siamo accorti che laggiù la natura regna sovrana, ma abbiamo mai pensato che è perfetto per l’ecoturismo? Se si esce dalle principali città, infatti, il clima tropicale crea un ambiente lussureggiante, dove una flora e una fauna variegatissima disegnano paesaggi indimenticabili.

SCOPRI ANCHE: Turismo responsabile, che cos’è e cosa vuol dire

Pochi sanno che questo paese conta ormai 100 milioni di abitanti e si estende in un arcipelago di ben 7.107 isole, che offrono attrazioni molto diverse. Ovviamente il mare è la primaria, ma anche l’interno riserva sorprese. Per questi motivi, il paese sta diventando una destinazione sempre più interessante per chi vuole praticare l’ecoturismo.

A novembre 2013 le Filippine sono state portate al centro dell’attenzione dei media a causa di un forte tifone che ha fatto danni importanti in alcune isole dell’area centro-orientale. Tuttavia, l’area colpita direttamente è circoscritta alle province di Samar e Leyte, mentre il resto del paese non ha avuto grossi danni, soprattutto per ciò che concerne le aree più turistiche il cui stato è immutato.
Vogliamo stupirvi con alcune delle bellezze naturali più amate di questo paese! Sognate un po’ con noi…

LEGGI ANCHE: Le cascate più belle al mondo

Gli squali balena (Butanding)
Lo squalo balena è il pesce più grande del mondo. Nelle Filippine ne sono presenti moltissimi esemplari. Innocui per l’uomo, si nutrono di plancton, e per questo motivo è possibile fare il bagno con loro se li si incontra. In diverse parti delle Filippine sono organizzate piccole spedizioni per poterli ammirare allo stato selvaggio.

Terme naturali
Le Filippine sono un paese dalla grande attività geo-sismica e molti sono i vulcani attivi. Tuttavia questo permette la presenza di un certo numero di terme naturali di acqua calda. Non servono tubature, elettricità o altro: semplicemente immergetevi in una polla di acqua calda e ammirate il cielo, magari stellato…

E IN ITALIA: i Parchi Nazionali, quali sono e dove si trovano

Il fiume sotterraneo
Se visiterete la meravigliosa provincia di Palawan, potrete trovare l’Underground River (patrimonio UNESCO), un fiume sotterraneo lungo più di 8 km, a cui è possibile accedere dal mare. E’ visitabile e navigabile per circa 4 km ed è stato inserito nella lista delle ‘7 Meraviglie del Mondo naturali’.

Il tarsier
Questo piccolissimo e simpaticissimo animale notturno è unico al mondo. E la sua specie il mondo la conosce bene: esistono loro tracce da ben 45 milioni di anni! Si tratta del primate più piccolo del mondo ed è possibile ammirarlo allo stato semi-selvaggio nella provincia di Bohol http://www.tropicalexperiencephilippines.com/#!bohol-italiano/chhc dove è stato creato un apposito santuario che mira a tutelare questi simpatici animali e a poterli mostrare ai turisti nel loro habitat naturale.

SCOPRI ANCHE: Albergo diffuso, un nuovo modello di eco-turismo

Le strisce di sabbia
Le occasioni per passeggiare su spiagge di sabbia bianca non mancano nelle Filippine. Non è infrequente trovare le cosiddette “sand bar”, strisce di sabbia bianchissima che emergono dal mare a seconda della marea e la cui dimensione varia nel tempo.

Le risaie terrazzate
I locali le chiamano ‘scale per il paradiso’. Si tratta di un incredibile connubio fra l’azione della natura e quella umana, che dura in armonico equilibrio da ben 2.000 anni! Sui pendii delle alture della regione di Luzon, troviamo gli spettacolari paesaggi di terrazzamenti che, con un complesso sistema idrico, permettono la coltivazione del riso.

TI POTREBBE INTERESSARE: Kamchatka, viaggio tra terra e fuoco

La fibra d’ananas
La piña è una particolare fibra naturale filippina, utilizzata per fare pregiatissimo vestiario tradizionale e da cerimonia, e sta ottenendo crescente attenzione per la sua leggerezza e versatilità. La piña viene prodotta utilizzando le fibre poste all’interno della foglia della pianta d’ananas.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *