Frutta biologica: vantaggi rispetto alla frutta “normale”

di Valerio Guiggi del 21 aprile 2016

Frutta biologica: contiene più nutrienti benefici per il nostro organismo rispetto a quella normale, scopriamone insieme i vantaggi.

Quando andiamo a comprare della frutta, notiamo che tra la tanta che ci troviamo a disposizione nei mercati e nei negozi di frutta, una parte è venduta come “frutta biologica”

Vale la pena soffermarsi sulla definizione di biologico o meglio organico, prendendo a prestito Wikipedia:

il principale aspetto distintivi dell’agricoltura biologica è  la conservazione della sostanza organica del terreno ed è una forma di agricoltura a basso impatto ambientale

Volendo sintetizzarte, la frutta biologica è trattata con meno pesticidi e senza concimi chimici quando viene coltivata, e di conseguenza arreca maggiori benefici alla salute perché manca di alcune sostanze dannose che la frutta “normale” ha.

Frutta biologica: benefici

Ma i benefici della frutta biologica non finiscono qui, perché un frutto, o meglio la sua pianta, è un organismo vivente, non un computer che è un oggetto inerme: è vivo e reagisce agli stimoli esterni.

Reagisce per necessità, e lo fa producendo sostanze che sono utili alla nostra salute. Vediamo perché.

I pesticidi e i concimi chimici sono, a tutti gli effetti, degli aiuti per una pianta, un po’ come i medicinali che prendiamo noi. I pericoli per una pianta sono, per dire, il batterio X, il virus Y, il fungo Z? Bene, io do un pesticida anti-X, uno anti-Y e uno anti-Z e rimuovo il problema alla radice. In più, do anche in po’ di concime per aiutarla a crescere meglio.

Questo ovviamente porta ad avere frutta bellissima, gigantesca come dimensioni, ma poco capace di “difendersi da sola” contro le insidie esterne. Certo, una mela sa di mela, ma avrà solo i nutrienti-base che servono alla pianta per crescere.

Un frutto biologico, invece, deve imparare a cavarsela da solo. Non ha medicinali che lo aiutano, e per difendersi da X, da Y e da Z produce delle sostanze che sono gli antiossidanti, metaboliti che fungono da “scudo” e rendono più difficile agli organismi patogeni danneggiarlo.

Ora occorre soffermarsi sugli antiossidanti con un minimo di definizione:

Gli antiossidanti sono sostanze che rallentano o prevengono il processo di ossidazione che genera radicali liberi in grado di danneggiare le informazioni codificate nelle cellule e alterarne le membrane.  Lo stress ossidativo è considerato una delle possibili cause di molte malattie. Gli antiossidanti possono agire da barriera protettiva delle cellule, ma occorre sapere che non sono intercambiabili, difatti ognuno ha proprie caratteristiche chimiche e proprietà biologiche.

Questi antiossidanti sono sostanze di cui tutti abbiamo sentito parlare, e che sono benefiche anche per noi, perché come proteggono la pianta dai patogeni hanno lo stesso effetto anche sul nostro organismo. Solo che i metaboliti, essendo fondamentalmente mezzi di difesa, vengono prodotti dalle piante “biologiche” che non hanno bisogno di difendersi ma non da quelle “normali”, perché hanno già un meccanismo difensivo che è quello fornito dall’uomo.

La frutta biologica risulta anche più buona al gusto: avendo più difficoltà a crescere, i frutti sono più piccoli e le sostanze che conferiscono il classico “sapore” più concentrate.

Sulla nostra lingua sentiremo maggiormente il sapore di mela, o di pera, o di pesca, a causa della concentrazione maggiore.

In questo modo consumando frutta biologica, oltre ad aver dato una mano all’ambiente, faremo del bene al nostro organismo e mangeremo anche qualcosa di più gustoso e naturale.

Frutta biologica - vantaggi

Frutta biologica: tutti i vantaggi del consumare frutta da agricoltura biologica rispetto a quella tradizionale

Frutta biologica ed antiossidanti: ricerche scientifiche

Sul tema della maggiore presenza degli antiossidanti nella frutta biologica vi vogliamo citare una ricerca molto interessante.

Gli alimenti biologici, rispetto a quelli tradizionali, conterrebbero una maggior quantità di composti antiossidanti, utili per migliorare la nostra salute, e una minor presenza di metalli tossici e pesticidi.

Passare a un’alimentazione biologica gioverebbe al nostro benessere quanto il consumo di una o due porzioni di frutta e verdura fra le cinque raccomandate al giorno. Stiamo parlando di un significativo miglioramento della nostra alimentazione.

La ricerca è stata condotta dal gruppo di lavoro del professor Carlo Leifert dell’Università di Newcastle e ha preso in esame 343 studi, in diversi paesi del Mondo, che hanno analizzato le differenze tra frutta, verdura e cereali coltivati con metodi tradizionali e biologici. Lo studio revisionato è stato pubblicato dall’autorevole British Journal of Nutrition ed è apparso in diversi siti accademici.

I risultati rilevano quanto il metodo di coltivazione influisca sulla qualità del nostro cibo e della nostra salute.

Dato che le piante producono antiossidanti per contrastare gli attacchi dei parassiti è probabile che i livelli più alti di antiossidanti, riscontrati dal gruppo di Leifert nelle colture biologiche, derivino dalla mancanza di additivi chimici.

Suggerimento, scoprite I 15 frutti più puliti: frutta e verdura con pochi pesticidi

La ricerca ha sollevato reazioni contrastanti degli esperti del settore. In particolare il professor Sanders del King’s College di Londra si è chiesto quanto i risultati fossero indicativi dal punto di vista nutrizionale e ha ritenuto sopravvalutati i dati forniti. Tenendo presente che nei cereali biologici è stato rilevato un quantitativo minore di proteine rispetto a quelli coltivati in modo convenzionale, Sanders  ha dichiarato di non avere l’impressione che con un alimentazione biologica ci si possa nutrire meglio. Secondo il professore londinese l’aspetto principale da tenere presente è l’importanza del consumo di frutta e verdura indipendentemente dal tipo di coltivazione che le ha prodotte.

Bisogna considerare, in realtà, che mangiando un prodotto biologico si ottiene la garanzia che questo non venga coltivato con l’impiego di additivi chimici che nel tempo si accumulerebbero nel nostro organismo.

Nel Regno Unito, ad esempio, l’agricoltura biologica è stata utile per risolvere problemi quali degrado del suolo e inquinamento dei fiumi causato dai fertilizzanti.

Le pubblicazioni scientifiche attuali mancano comunque di prove evidenti circa il maggior valore nutritivo degli alimenti biologici, ma il loro consumo riduce l’assunzione di residui di pesticidi e l’esposizione a batteri resistenti agli antibiotici.

Scoprite anche: La sporca dozzina, chi tra frutta e verdura assorbe maggiormente 

Leifert si è difeso dalle critiche suscitate dalla sua ricerca, ritenendole imparziali. Nonostante non si conosca ancora il potenziale impatto sulla salute dell’aumento di antiossidanti nel lungo periodo, affermare che esistono ancora poche prove a sostegno della sua tesi non significa che non ve ne siano.

Anche se per Sanders  la presenza di maggiori o minori livelli di cadmio rilevati nello studio sono dovuti dal tipo di suolo, Leifert ha sottolineato come ciò avrebbe significato ipotizzare che in partenza le coltivazioni biologiche sarebbero state impiantate su terreni poveri di cadmio e viceversa quelle tradizionali su terreni con livelli elevati. Inoltre sebbene i maggiori livelli di cadmio riscontrati nelle colture tradizionali, rispetto a quelle biologiche, siano rientrati nei limiti consentiti, occorre tenere presente che la sostanza si accumula nel corso degli anni all’interno del corpo e sarebbe opportuno evitare di assumerla.

In conclusione non esiste la certezza che una dieta basata su cibi biologici garantisca una salute migliore, ma è stato dimostrato che gli alimenti  con alti livelli di antiossidanti comportano non pochi benefici.

Se quindi si desidera assumere quantitativi maggiori di antiossidanti ed evitare l’assunzione di additivi chimici è fortemente consigliabile optare per un’alimentazione biologica.

Vi segnaliamo alcuni servizi di consegna di frutta e verdura bio a domicilio:

Se siete amanti del biologico, vi consigliamo anche di consultare la nostra selezione dei migliori negozi “fisici”, agriturismi e ristoranti recensiti in tutta Italia.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *