Funghi pleurotus, proprietà e ricette

di Elle del 9 gennaio 2017

Molto diffusi e conosciuti, i pleurotus sono funghi in grado di stupire per il sapore e la consistenza, oltre che per le benefiche proprietà per la salute.

I funghi pleurotus (Pleurotus ostreatus), anche noti ‘geloni’, ‘orecchioni’ o ‘funghi ostrica’, sono caratterizzati dalla particolare forma del loro cappello, che li rende inconfondibilmente simili al guscio di un’ostrica.

Questi funghi commestibili sono reperibili in varie zone d’Italia e si acquistano facilmente anche nei supermercati.

Oltre al loro sapore, i pleutorus sono rinomati per le proprietà nutrizionali e terapeutiche per l’organismo.

Funghi pleurotus: proprietà

I pleurotus si contraddistinguono per i numerosi effetti benefici in grado di apportare alla nostra salute. In particolare, essi annoverano proprietà:

  • antinfiammatorie, paragonabili a quelle di alcuni farmaci;
  • antiossidanti;
  • ipocolesterolemizzanti: una delle sue azioni principali è quella contro il colesterolo alto. Il consumo di questi funghi, infatti, aiuta a ridurre il colesterolo ‘cattivo’ (LDL);
  • stimolanti del sistema immunitario: come tutti i funghi, anche quelli pleutorus contribuiscono a rafforzare e potenziare le difese immunitarie.

Funghi pleurotus: come pulirli

Prima di consumare qualsiasi tipo di funghi, è bene pulirli accuratamente. Innanzitutto, occorre eliminare il terriccio che può essere rimasto attaccando, eventualmente raschiando con un coltello.

Quindi sciacquarli sotto abbondante acqua corrente e tamponarli prima di sottoporli a cottura.

Funghi pleurotus: come cucinarli

I funghi pleurotus si prestano bene per numerose preparazioni culinarie.

I funghi pleurotus si prestano bene per numerose preparazioni culinarie.

Questi funghi sono molto versatili in cucina, un po’ come gli altrettanto noti funghi champignon.

Si prestano, per tanto, come ingredienti di numerose preparazioni. Si adattano molto bene a chi segue una dieta alimentare a base vegetale o chi cerca di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Grazie alla loro consistenza carnosa, possono essere cotti alla griglia per assaporarne il particolare gusto in un contorno sfizioso e semplice da realizzare. In alternativa si lasciano impiegare in altre ricette più elaborate, come cotolette o scaloppine.

Possono essere anche fritti e gratinati o impiegati come ingredienti per il condimento di lasagne o come ripieno per i ravioli.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *