Gatto persiano: carattere, educazione e aspetto

di Alessia del 2 agosto 2016

Il gatto persiano è tra le razze più pregiate: maestoso e dall’aspetto aristocratico, ecco tutto quello che dovresti sapere per allevare un cucciolo di razza.

Il gatto persiano è una delle prime razze a cui si pensa quando si sceglie di acquistare un gatto di razza pura. Dal portamento elegante, ma tipicamente sornione, si adatta bene alla vita da appartamento. Andiamo a scoprirne le origini, il temperamento e gli aspetti caratteristici.

Gatto persiano storia

Questa razza è stata selezionata a partire dal gatto d’angora, una specie molto diversa dal gatto persiano come lo conosciamo oggi. È frutto di una serie di incroci con una razza proveniente dall’Iran (la storica Persia, da cui appunto prende il nome).

A portarli in Europa nel XVII secolo fu lo scrittore Pietro Della Valle. Durante l’epoca vittoriana, questo gatto divenne la razza preferita della regina e da allora conobbe larga diffusione, prima nella versione del pelo blu, poi nei colori del bianco e del nero.

gatto persiano cucciolo

Cucciolo di gatto persiano

FOCUS: Cose da sapere per adottare un gatto

Gatto persiano aspetto e dimensioni

Il gatto persiano ha un aspetto compatto e tozzo, con il muso tipicamente schiacciato. Il pelo folto e lungo (fino a 20 centimetri), può avere fino a 200 combinazioni di colore. Le tinte più diffuse sono il nero, il bianco, il cioccolato e il blu.

La FIFE ha selezionato 3 gruppi in base al colore: il gatto persiano van (con macchie di colore su coda e testa), il bicolore (solo un terzo bianco), e l’arlecchino (un sesto del mantello bianco e il resto colorato). Esiste anche una specie dal pelo corto chiamata Exotic Shorthair.

Gli occhi sono di colore verde, blu, arancio o impari, cioè uno di colore blu e uno arancio. Le zampe sono corte e rotonde e il peso varia molto in base al sesso: mentre la femmina raramente arriva a 4 kg, il maschio può raggiungere anche i 7 kg. Il gatto persiano ha una vita media che si aggira sui 14-15 anni, anche se ci sono esemplari in salute che raggiungono i 20 anni.

gatto persiano aspetto

Il gatto persiano ha un aspetto tozzo

Gatto persiano carattere

Questo gatto generalmente è affettuoso e docile, si muove lentamente da un angolo all’altro della casa, senza arrecare fastidio. Sembra quasi una presenza invisibile, essendo di base un animale pigro e amante dei lunghi sonnellini.

Vive bene in compagnia, ma riesce anche a stare da solo. Non è dispettoso e non combina guai in casa. Se ci sono altri gatti e cani, si adatta senza problemi. Quando vive in casa, dal momento che non ama girovagare all’esterno, rischia fortemente di ingrassare.

Gatto persiano cure e alimentazione

L’alimentazione deve essere varia ed equilibrata e non deve prevedere pasta o pane, tanto meno il latte (se il gatto è adulto). Le cure del mantello sono particolarmente esigenti: è necessario spazzolarlo tutti i giorni e pulire gli occhi, tendenti alla lacrimazione. Periodicamente andrà anche lavato per assicurare un pelo lucente.

Il gatto persiano è particolarmente soggetto a occlusioni intestinali, scaturite spesso dall’ingestione volontaria del pelo che perde in grandi quantità nel periodo della muta.

gatto persiano cure

Il Gatto persiano deve essere spazzolato quotidianamente.

Gatto persiano prezzo

Non è semplice stabilire quanto costa un gatto persiano, dipende da molti fattori. Innanzitutto se avete bisogno solo di un animale di compagnia, il prezzo sarà sicuramente inferiore per chi ama i gatti da esposizione.

In quest’ultimo caso difatti, il gatto deve essere perfetto nei minimi dettagli e questo aumenta di molto il suo valore. Per questo motivo il prezzo parte dai 500 euro fino a superare i 3000 euro con i gatti dal pedigree puro.

Gatto persiano: per saperne di più

Ecco alcuni prodotti che puoi trovare online:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *