Glucomannano proprietà: prezzo e controindicazioni

di Alessia del 29 giugno 2016

Ecco tutte le proprietà e i benefici di questa fibra vegetale utilizzata come rimedio naturale per dimagrire.

Glucomannano funziona?: Il glucomannano (Amorphophallus konjak) viene estratto dalla radice di un tubero appartenente alla famiglia delle Aracee. ed è una pianta perenne che fiorisce a primavera, ma i suoi fiori emanano un odore non proprio gradevole.

In Giappone, luogo originario della pianta, viene utilizzato molto in cucina come agente gelificante e per la preparazione del tofu. È un polisaccaride ad alto peso molecolare, costituito da glucosio e mannosio. Ad oggi è considerato tra i migliori rimedi naturali per dimagrire. Andiamo a scoprire benefici e proprietà di questa fibra vegetale, nota anche con il nome di gomma di Konjac.

Scopri: Tisana zenzero e limone per dimagrire: preparazione e benefici

Glucomannano proprietà dimagranti

Il glucomannano viene annoverato tra i principali prodotti naturali per dimagrire. Difatti si comporta come un vero e proprio spezza-fame. È in grado di assorbire molta acqua, creando una massa gelatinosa e viscosa. Questa massa riesce a raggiungere un volume grande almeno 60 volte rispetto a quello iniziale. In un ambiente acido come lo stomaco, si espande fino a 100 volte ed è proprio questo fenomeno che garantisce quel senso di sazietà che blocca la fame.

Se si assume il glucomannano, nell’arco di 60 minuti questi raggiunge il massimo della sua pienezza, bloccando quindi lo stimolo della fame almeno per 2 ore.

Non viene assorbito dall’intestino, se non in minima parte, ma viene sottoposto all’azione distruttiva dei batteri del colon ed infine eliminato mediante le feci. Si stima che assumendo almeno 4 grammi di glucomannano al giorno e seguendo parallelamente una dieta ipocalorica, si abbia una perdita di peso più consistente.

glucomannano in polvere

Il glucomannano può essere assunto in capsule.

Glucomananno rimedio naturale

Il glucomannano è un rimedio naturale per molte problematiche del nostro organismo. Può essere d’aiuto per contrastare il colesterolo e la glicemia alta, essendo in grado di ridurre l’assimilazione di grassi e zuccheri. Recenti studi sperimentali hanno dimostrato la sua capacità di ridurre il rischio cardiovascolare negli obesi.

Aiuta a pulire l’intestino dalle tossine con la sua azione lassativa osmotica (rende le feci più morbide) ed è utilizzato anche per combattere la stitichezza in gravidanza, ma sotto consiglio medico.

Lo troviamo sotto forma di compresse o in polvere e generalmente le dosi consigliate vanno da 1 a 4 grammi, in base alle necessità e agli obiettivi da raggiungere.

Nella medicina popolare cinese viene utilizzato anche per curare tosse, asma, ustioni, dermatiti e ernie. Le foglie sono invece utilizzate come repellenti per gli insetti. Il glucomannano è impiegato anche in cosmetica nella preparazione di prodotti.

Glucomannano: utilizzi in cucina

Oltre ad essere uno degli ingredienti principali della cucina giapponese (pensiamo anche ai noodles), oggi il glucomannano è tra i prodotti naturali preferiti di chi segue una dieta vegetariana.

In ambito industriale viene utilizzato anche come addensante, gelificante, emulsionante e stabilizzatore. Lo troviamo in numerosi prodotti, dai sughi alle bevande, dalle caramelle ai condimenti e alle insalate e lo riconosciamo dalla sigla E425.

È anche un’importante fonte solubile di fibra vegetale. Non contenendo glutine, può essere una valida alternativa per i celiaci: la sua farina difatti può essere utilizzata per preparare la pasta fatta in casa, ma anche i dolci.

farina di glucomannano e noodles

Con la farina di glucomannano si possono fare anche i noodles

Focus: Farine senza glutine: ecco quali sono!

Glucomannano controindicazioni

Se si esagera con l’assunzione del glucomannano, potrebbero verificarsi diarrea e meteorismo, crampi e gonfiore. È fondamentale bere molta acqua per andare a compensare la perdita dei liquidi.

Paradossalmente un apporto idrico insufficiente potrebbe produrre un effetto opposto e indurre stitichezza. Bisogna fare attenzione anche nel caso in cui si stiano assumendo dei farmaci: il glucomannano difatti riduce il loro assorbimento, così come quello delle vitamine e dei sali minerali.

Va evitato assolutamente nel caso in cui si soffra di patologie a carico dell’esofago, occlusioni intestinali e ipersensibilità al principio attivo. Durante la gravidanza e l’allattamento si consiglia di consultare sempre il medico in via preventiva.

Glucomannano prezzi

Lo potete trovare anche in vendita online

Potrebbero esserti utili questi approfondimenti:

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *