Hirobo, il primo elicottero elettrico

di Chiara Greco del 17 dicembre 2012

Oggi parliamo una volta di più di energie rinnovabili e combustibili non inquinanti che trovano spazio in vari settori della vita quotidiana. Uno dei settori più ricercati, per questo tipo di esperimenti, è senz’altro quelllo dei mezzi di trasporto.

Di soluzioni alternative se ne sono viste e se ne sperimentano di molti tipi, ma quello che non si era ancora visto era un elicottero totalmente green ed eco-compatibile. L’idea innovativa è venuta ad una società giapponese, la Hirobo, che ha brevettato il primo elicottero alimentato totalmente da energia elettrica.

Molto distante dai piccoli velivoli radiocomandati degli appassionati di modellismo, il futuristico elicottero potrebbe essere paragonato ad un’invenzione tecnologica al pari dei tanti gadget ispirati al celebre James Bond. Con le sembianze di un normale elicottero ma dalle dimensioni ridotte, l’elicottero-green sarebbe in grado di viaggiare per un centinaio di chilometri e di avere un’autonomia di trenta minuti.

Monoposto, silenzioso e non inquinante, il futuristico elicottero elettrico della Hirobo sarebbe il naturale successore del GEN H-4, proclamato già qualche anno fa “elicottero pilotato più piccolo la mondo” e risultato di un primo tentativo di costruzione di un elicottero eco-sostenibile, anche se alimentato a gasolio, oltre che a elettricità.

Un'altra serie di primi piani di Hirobo

Con una versione a due posti in via di realizzazione, l’elicottero-eco-sostenibile potrebbe essere usato per il normale trasporto di passeggeri o come mezzo di soccorso di emergenza in qualche missione particolare di salvataggio. Solo un piccolo neo. Pare che l’elicottero della Hirobo, a breve in vendita, costerà, tra i dieci e trenta milioni di Yen, ovvero, più o meno, tra i cento e i trecentomila Euro, a seconda che si tratti della versione pilotata o di quella comandata a distanza. C’è chi forse preferirebbe starsene comodo sul divano ad ammirare le avventure di James Bond 😉

Leggi anche:

Comunque vediamoci anche un video del suo predecessore, il GEN H-4:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *