I pannelli solari saranno in legno?

di Giuseppe Stilo del 14 febbraio 2014

Un gruppo di ricercatori dell’Università del Maryland , della South China University e della Nebraska-Lincoln University, sta mettendo a punto una nuova tipologia di pannelli solari, utilizzando un materiale che apparentemente sembra poco adatto a questo uso: il legno.

La scienza ha però i suoi segreti, e per capire la motivazione di questa scelta, bisogna sapere che ci sono due fattori chiave che influiscono sulle prestazioni dei pannelli solari: l’elevata trasparenza ottica per una buona trasmissione della luce, e l’alta opacità ottica per una maggiore diffusione l’assorbimento. Utilizzando per la costruzione delle particolari fibre in legno, anziché i substrati plastici attualmente in uso, si otterrebero dei pannelli con il 96 % di trasparenza e il 60% di opacità, numeri impareggiabili anche per materiali molto più costosi.

LEGGI ANCHE: Scuole galleggianti a pannelli fotovoltaici: la speranza del Bangladesh

Tutto ciò grazie alla struttura molecolare della nuova fibra di legno, che è nanoporosa anziché microporosa. Per realizzarla i ricercatori sono ricorsi ad un trattamento chimico chiamato ‘tempo’, il quale indebolisce i legami idrogeno tra le microfibre che compongono le fibre del legno, provocando prima un rigonfiamento e poi un collasso in una struttura densa come quella lignea, costituita ora da nanopori e non più da microfori.

Da non sottovalutare anche la facilità di montaggio delle fibre in legno, che con una piccola spesa, potranno andare a migliorare le prestazioni dei pannelli solari già esistenti.

TI POTREBBERO INTERESSRAE: Nuovi pannelli fotovoltaici totalmente bio

Il team di tecnici ha dichiarato: “vorremmo lavorare con un azienda produttrice di pannelli solari in modo da toccare con mano la reale applicabilità della nostra idea“.

Vedremo dunque se questo innovativo progetto troverà una realizzazione nel breve periodo…

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *