Il delfino intrappolato nella reti va dai sub per farsi aiutare

di Marco Grilli del 26 marzo 2013

Ormai conosciamo la spiccata intelligenza e la complessa capacità di comunicazione dei delfini, eppure ogniqualvolta queste attitudini si manifestano restiamo semplicemente stupiti e affascinati. Anche i cuori più duri faticheranno a rimanere insensibili di fronte alla tenerezza del video pubblicato dalla “Ocean Wings Hawaii”, una società specializzata nella fotografia professionale delle avventure acquatiche estreme.

LO SAPEVI? Stop ai delfini ‘sminatori’, l’esercito USA adotta un robot

Nel breve filmato subacqueo, girato recentemente alle Hawaii al largo della costa di Kona, un gruppo di sub si stava gustando lo spettacolo delle mante, giganteschi pesci dalle pinne pettorali espanse e la coda filiforme. All’improvviso, nel cono di luce artificiale emesso dai sub, giunge un ospite inatteso. Un delfino impigliato in una lenza si muoveva faticosamente verso i nuotatori subacquei, che si accorgevano della sua difficile situazione.

E’ l’ennesima vittima dei pericoli che giacciono in fondo all’oceano: reti da pesca, ami, lenze, che colpiscono indiscriminatamente le creature marine. Chissà, forse lo sfortunato delfino ha fiutato di non esser in presenza di pescatori o altre minacce, avvicinandosi verso coloro che, da veri amanti della natura e degli animali, si prendono subito cura di lui.

SCOPRI ANCHE: Delfini spiaggiati sulle coste del Tirreno aumentati di 10 volte in 25 anni

I movimenti del cetaceo sono piuttosto lenti e impacciati a causa dell’amo conficcatosi nella sua pinna pettorale sinistra, proprio sotto la bocca. Una mano lo accarezza e lo rassicura: è quella dell’istruttore dei sub, Keller Laros, che accorre subito in suo aiuto, agendo con freddezza e decisione. Si crea subito una speciale empatia. Il delfino pare fidarsi immediatamente del suo soccorritore, roteando dolcemente nell’acqua e restando nelle sue immediate vicinanze. Vano è il tentativo del mammifero marino di strusciarsi all’ormeggio della barca per rimuovere il terribile amo.

GUARDA IL FILM: The Cove: la strage dei delfini, fermiamola!

Niente paura però: Laros interviene tempestivamente e dopo pochi minuti l’affascinante abbraccio nella profondità dell’oceano si scioglie con la liberazione del delfino. La lenza è stata rimossa e Laros accenna  un saluto al suo imprevisto amico, che riconoscente s’allontana. “Ero al punto giusto al momento giusto, e sono onorata di condividere questo filmato”, ha affermato la proprietaria della “Ocean Wings Hawaii” Martina S. Wing, che invita a lottare per la tutela degli oceani e delle loro creature.

Grazie a Keller Laros, almeno stavolta è stato scritto il lieto fine. Guardatevi il suggestivo video:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *