Il nuovo Ministro dello Sviluppo Economico apre al nucleare

di Luca Scialò del 27 maggio 2013

La trasmissione radiofonica ‘Un giorno da Pecora’ torna protagonista per qualche dichiarazione sopra le righe di un politico ospite. Questa volta è toccato al neo ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato.

Zanonato ha dichiarato: “L’energia nucleare è una forma di energia, se si può gestire, non sbagliata di per sè. In Italia credo che non si possa fare ma nel mondo c’è. Se avessimo i siti adatti, perchè no? Non mi piace quando si enfatizzano le cose demonizzandole”.

Parole che hanno scatenato varie reazioni, non solo delle associazioni ambientaliste ma anche dal suo stesso partito. Tant’è che il Ministro ha dovuto correggere il tiro dichiarando che nel nostro Paese non si punta sull’energia dall’atomo, come dall’esito della consultazione popolare del giugno 2011 in cui gli italiani hanno detto ‘no’ all’energia nucleare.

Smentita anche su Twitter: “Disinformazione, mai sostenuto che in Italia il nucleare si può fare ma che non ci sono siti. Aggiungo, rispettare il referendum”.

Di tanto in tanto qualcuno torna a parlare di nucleare, fingendo di dimenticare che gli italiani in materia si sono schierati contro in modo lapalissiano tanto nell’87 quanto nel 2011 con ben 2 referenda.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *