Il Portogallo da record: 70% dell’energia è green

di Erika Facciolla del 3 giugno 2013

Un risultato sorprendente quello registrato in Portogallo nei primi tre mesi del 2013: secondo i dati raccolti dagli esperti dell’operatore energetico REN, dall’inizio del nuovo anno il paese ha prodotto il 70% dell’energia consumata attraverso fonti energetiche rinnovabili e pulite.

Un record raggiunto grazie ad un mix di fattori favorevoli (condizioni meteo, collaborazione fra gli impianti alimentati a rinnovabili presenti sul territorio portoghese) che comunque testimonia l’impegno di un paese che ha investito moltissimo sulle fonti green, pur in un contesto di grave crisi economica.

SPECIALE: La Spagna punta tutto sull’eolico

I dati, infatti, mostrano un aumento esponenziale nella produzione di energia idroelettrica (+312%) che da sola è bastata a coprire il 32% del consumo energetico totale registrato nello stesso periodo di riferimento; ottimo anche il trend dell’eolico che ha segnato un +60%, una fonte la cui energia prodotta ha coperto il 27% della richiesta.

L’aumento della produzione di energia rinnovabile è coinciso con una netta riduzione delle emissioni rilasciate dall’industria elettrica tradizionale  e dalle centrali a carbone, i cui inquinanti liberati nell’atmosfera sono calati rispettivamente del 29 e del 44% rispetto al primo trimestre del 2012.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *