In Italia il maggior numero di auto a metano e GPL

di Claudio Riccardi del 23 marzo 2013

Risparmioso, e assolutamente poco inquinante. Gli automobilisti italiani scelgono sempre di viaggiare a metano, e guidano la classifica di settore parametrata sul continente europeo. Un piccolo primato che solleva, pur se di poco, un morale a terra per la crisi nera del settore. Nel 2012 metano e GPL sono valse assieme in Italia quasi il 26% delle immatricolazioni complessive di vetture Fiat, Lancia e Alfa Romeo, percentuale che sale addirittura quasi al 40% se si considera solo il canale dei clienti privati.

SPECIALE: Auto a metano 2016

Oggi circolano circa 800 mila vetture a metano, che fanno del mercato italiano non solo leader in Europa, ma anche al sesto posto su scala mondiale, grazie anche probabilmente agli incentivi statali degli scorsi anni. Incentivi che proseguiranno anche in questo 2013, con sconti per vettura fino a 5 mila euro. Altri benefici, per i clienti, arrivano dai ridotti costi di gestione, e sorride anche l’ambiente grazie al sensibile taglio delle emissioni di Co2.

Secondo i reparti di ricerca e sviluppo, entro poco tempo si arriverà allo standard fissato a 95 g di anidride carbonica per chilometro imposto dall’Unione europea. Un obiettivo da raggiungere entro il 2020, scadenza che riteniamo ragionevole anche per la diffusione di bio-metano, ovvero il gas recuperato a partire dall’ essicazione di rifiuti alimentari e scarti della produzione agricola. Riguardo alla frontiera del biometano, vedi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *