In Spagna la popò dei cani arriva per posta… al padrone che non pulisce!

di Eryeffe del 2 luglio 2013

I cani con padroni sporcaccioni e maleducati facciano attenzione! Chi ha la sgradevole abitudine di lasciare in giro per la città ed i parchi pubblici i bisognini del suo amico a quattro zampe sappia che il Comune potrebbe fargli recapitare direttamente a casa il maleodorante pacchetto completo di multa.

A dar vita alla singolare iniziativa ci ha pensato l’amministrazione comunale della piccola comunità spagnola di Brunete, a pochi chilometri da Madrid, che in una sola settimana ha spedito ben 147 pacchetti postali ad altrettanti cittadini che non si preoccupavano di raccogliere gli escrementi dei propri cani dai marciapiedi.

Grazie a 20 volontari armati di telecamera nascosta, il Comune è riuscito a filmare e identificare i residenti che si ostinavano a portare a spasso gli animali senza raccoglierne le loro feci. Il trucco era semplice ma efficace: con una scusa, gli ispettori avvicinavano i maleducati cittadini per farsi dire il nome del cane e la razza. Una volta raccolte le informazioni, a svelare l’identità del proprietario ci pensava il database ‘canino’ del Comune, che poi provvedeva a spedire la popò raccolta al domicilio del colpevole con un’ironica scritta: ‘proprietà smarrita’.

A corredo della stravagante missiva l’ammonimento a non ripetere più il gesto, pena una multa dai 30 ai 300 euro. Il risultato? Un clamoroso successo visto che nei giorni seguenti gli escrementi sui marciapiedi sono diminuiti del 70% concedendo a tutti gli altri cittadini il piacere di una passeggiata serena per le strade della città … senza slalom tra le cacche!

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *